Un bianco spiazzante. Colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Non ti aspetti comunque un vino così in Toscana. I profumi sono sentori di nocciola, di mandorla, lo lasci poi nel bicchiere e si sprigionano sentori di frutta a bacca bianca e fiori di campo... In bocca poi scende che è un piacere, bello, vellutato e morbido. Incanta pensando al paesaggio da cui proviene e ti fa rivivere nel bicchiere le colline intorno ai vigneti, peccato guardare fuori dalla finestra adesso e vedere la nebbia, già meglio rituffarsi con un altro bicchiere nel sogno. Ottimo con piatti a base di pesce, carni bianche e con formaggi freschi.



Guarda la scheda