30%

1701 Franciacorta Saten Brut Millesimato 2016

Special Price 20,30 € Regular Price 29,00 €
Stai risparmiando 8.7
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Un Blanc de Blancs ottenuto dalla vinificazione di sole uve Chardonnay, il 1701 Franciacorta Satèn regala tutta l'ampiezza aromatica e l'eleganza di questo vitigno. Morbido, grazie al perlage fine ed elegante, maturo e rotondo, dopo almeno 30 mesi di affinamento sui lieviti può esprimere tutta la ricchezza e l'intensità di cui è capace.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Giallo paglierino dai riflessi dorati.

Olfatto

Fragranze di crosta di pane e pasticceria aprono a un bouquet floreale di acacia e camomilla; sentori di pesca e pera completano un profilo olfattivo che chiude su toni di bergamotto, miele d'acacia e nocciola tostata.

Gusto

L'assaggio, dotato di corpo e di freschezza, evidenzia un'ottima corrispondenza gusto-olfattiva.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2016
ALCOL 12.50
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOCG Franciacorta
TEMPERATURA 6-8
AFFINAMENTO Affinamento sui lieviti per 30 mesi.
PRODUZIONE ANNUA 15000
PERLAGE Perlage fine ed elegante.
TIPOLOGIA Spumanti

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: 1701 Franciacorta
Indirizzo: Cazzago San Martino (BS)
Sito web: www.1701franciacorta.it

1701 è un’avventura che, come spesso accade nel mondo del vino, nasce dal sodalizio di un gruppo di amici. Coinvolti nella guida di una delle più antiche aziende di Franciacorta, da professionisti imprenditori si scoprono sempre più legati alle origini contadine, incarnando nel manifesto 1701 la loro idea di Franciacorta e di viticoltura. Sono i fratelli Federico e Silvia Stefini a fondare formalmente e a guidare oggi il progetto e la cantina del 1701. Insieme ai loro collaboratori si prendono cura degli undici ettari di una delle più antiche proprietà vitivinicole della zona, trecento anni di storia e uno straordinario vigneto di quattro ettari cintato da mura dell’XI secolo. Si lavora sulla base di una scelta condivisa con convinzione: i principi e i metodi della viticoltura biologica e biodinamica. Tale approccio, lontano da ogni forzatura e intervento chimico, è anche una filosofia di vita, un modo per avvicinarsi alla vigna, comprenderla e rispettarla nel suo ciclo vitale fino a quando, nella bottiglia, essa esprime pienamente la sua vitalità, il carattere e le virtù: innanzitutto autenticità e massima valorizzazione del terroir, in tutte le sue espressioni. La produzione attuale di 1701 è meno di settemila bottiglie.