Alois Lageder Al Passo del Leone Bianco 2019

13,20 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

"Al Passo del Leone Bianco" è un bland di Muller Thurgau e Pinot Grigio dove queste uve  si fondono insieme per dare un prodotto onesto  e rispettoso di questo territorio montano. E' anche Il primo prodotto con cui l'azienda ha implementato tutte le pratiche biodinamiche.
È un vino bianco dell'Alto Adige prodotto su terreni ghiaiosi e ricchi di calcare, la fermentazione avviene in acciaio solo da lieviti indigeni, quindi riposa per quattro mesi sulle fecce fini, sempre in acciaio.
Visivamente è di un giallo paglierino chiaro, con riflessi verdognoli. Il bouquet olfattivo è aromatico, con sentori di fiori di sambuco in apertura, note fruttate da seguire e finale minerale. Il gusto è ben strutturato, piacevolmente sapido, fresco e di buona persistenza.
Ottimo in abbinamento con piatti di pesce.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Limpido, giallo chiaro con riflessi verdognoli.

Olfatto

Aromi discreti, bouquet accentuato, fruttato (sambuco), note speziate.

Gusto

Leggermente strutturato, minerale, succoso, gradevolmente fresco.

Abbinamenti

Con antipasti, pesce, crostacei (meglio se alla griglia o arrostiti), carne di maiale e vitello, pollame.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2019
VITIGNI Müller Thurgau, Pinot Grigio
ALCOL 12.00
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE IGT Vigneti delle Dolimiti o Weinberg Dolomiten
TEMPERATURA 8-10
UBICAZIONE Tor Lowengang - Magre' (BZ)
TERRENO Ghiaiosi, sabbiosi e molto calcarei.
VINIFICAZIONE Sulle fecce fini in acciaio (circa 4 mesi). Fermentazione spontanea, in acciaio.
TIPOLOGIA Bianchi

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Alois Lageder
Anno avviamento: 1823
Nome enologo: Jo Pfisterer, Paola Tenaglia, Georg Meissner
Indirizzo: Vicolo dei Conti, 9 - Tor Lowengang - Magre' (BZ)
Sito web: www.aloislageder.eu

Alois Lageder 1823 - È sinonimo di qualità eccellente nell’attività vitivinicola, ma anche di una filosofia aziendale ispirata all’approccio olistico e sostenibile, e al ruolo centrale delle molteplici attività artistiche e culturali. Fondata nel 1823 e giunta ormai alla quinta generazione con l’attuale proprietario Alois Lageder, l’azienda spicca per la sua capacità di fondere tradizione e innovazione.