• Biologici

Baglio di Pianetto Ramione 2016

11,00 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

L'azienda di Baglio Pianetto può essere definita come una “PICCOLA FRANCIA” NELLA CAMPAGNA DI PALERMO", definizione legata alle caratteristiche godute dal territorio dove è cololocata. i vigneti sono constantemente ventilati con forti escursioni termiche che trasferiscono aromaticità e freschezza ai vini prodotti. Una viticoltura nel cuore della Doc di Monreale che nel 2013 abbraccia l'agricoltura biologica sia nella coltivazione sia nella vinificazione. Oltre a questa filosofia produce anche vini natural non filtrati, senza solfiti e con lieviti indigeni.
Dal 2016 tutte le uve sono prodotte con certificazione biologica.
Il Riamone è il primo rosso prodotto e rapprensenta la prima fusione tra Sicilia rappresentata dal Nero d'Avola e Francia con il suo Merlot.
Ottenuto con una raccolta rigorosamente a mano, follatura e rimontaggi a temperatura controllata, passaggio in barriques di rovere francese ed affinamento in bottiglia per 24 mesi, il risultato è un vino corposo ed armonico,
L'approccio olfattivo è caratterizzato da frutta rossa, note di caffè e pepe accompagnano la degustazione che prosegue con sentori di amarena ed un tannino ben strutturato. Un vino portentoso da provare insieme a arrosti, pasta con ripieni importanti e selvaggina.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Limpido, rosso rubino, consistente.

Olfatto

Intenso, complesso di qualità fine, fruttato (frutti a bacca rossa, lampone, ribes, more) che precedono gli aromi speziati di vaniglia e liquirizia.

Gusto

Pronto ed armonico, caldo, abbastanza sapido, complesso e persistente, di corpo con tannini avvolgenti.

Abbinamenti

Formaggi stagionati, agnello al forno.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2016
VITIGNI Nero d'Avola, Merlot
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Controspalliera
ALCOL 14.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Selezione manuale delle uve prima della diraspatura e leggera pigiatura.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Sicilia
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Santa Cristina Gela (PA)
TERRENO Merlot: di medio impasto tendente all'argilloso, ricco di scheletro e minerali; Nero d'Avola: di medio impasto tendente all'argilloso e calcareo.
AFFINAMENTO Barriques di rovere francese per 12 mesi, nuovi, di secondo e terzo passaggio in relazione all'annata. In bottiglia per 24 mesi.
PRODUZIONE ANNUA 0
PIANTE PER ETTARO Merlot 4.830 piante per ha; Nero d'Avola: 13 ha con 8.264 piante per ha
VINIFICAZIONE Start up fermentativo con i lieviti naturali delle stesse uve di provenienza, macerazione con ausilio di follature e delestage in leggera riduzione per mantenere le caratteri primari delle uve.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi
RESA ETTARO Merlot 100 q.li per ha, Nero d'Avola 80 q.li/Ha
ACIDITÁ 6.4 g/l

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Gambero Rosso 2013
Veronelli 2014
Wine Spectator 2013 91
Wine Advocated 2013 90
James Suckling 2013 3

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Baglio di Pianetto
Anno avviamento: 1997
Ettari coltivati: 107
Nome enologo: Marco Bernabei
Indirizzo: Via Francia - Loc. Pianetto - Santa Cristina Gela (PA)
Sito web: www.bagliodipianetto.com

Molti anni fa, un bambino (che ancora non sapeva cosa o chi sarebbe diventato) chiese alla madre di comprargli una bottiglia di vino. Si trovavano in Sicilia, in viaggio, e lei, naturalmente, gli rispose che era ancora troppo piccolo. Lui però insistette e la madre, alla fine, gliela regalò, a patto che per aprirla aspettasse i diciassette anni. Raggiunta quell’età, il bambino, che ormai era diventato un ragazzo, aprì finalmente quella bottiglia: ma il vino era in parte evaporato. Quel ragazzo, il Conte Paolo Marzotto, non riuscì mai a bere quel vino che a così lungo aveva atteso, ma questa particolare trasformazione lo incuriosì al punto da intraprendere una ricerca per capire dove tutto aveva avuto origine, cioè capire come si facesse il vino. Questa ricerca, una ricerca di successo, è passata attraverso Veneto, Toscana, Alto Adige, Lombardia, fino a ricongiungersi nel ’97 con la Sicilia, a Baglio di Pianetto, nella campagna di Palermo, che con le sue colline, il verde, le rocce affioranti e la ricchezza d’acqua ricorda una “piccola Svizzera”. Qui, si è armoniosamente realizzato il desiderio del Conte Paolo di produrre dei vini che esaltassero l’unicità di questo particolare terroir attraverso il savoir faire di grandi chateaux francesi, così come il vigneto di Tenuta Baroni, acquisito nel ’98 tra Noto e Pachino, è diventato espressione dell’autoctono Nero d’Avola (il Cembali), che il Conte, grazie all’inusuale morbidezza ed eleganza, considera uno dei suoi vini migliori. Desideri e idee che sono diventati realtà solo grazie all’amore per la Sicilia e passione per il vino, un amore supportato da scelte innovative e coraggiose, e che si rinnova oggi nelle seconde e terze generazioni che affiancano nel lavoro il fondatore, a testimonianza dello storico impegno imprenditoriale della famiglia Marzotto.