Bellaveder Trento Nature Riserva 2017

20,74 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Giallo paglierino con riflessi dorati, cristallino.

Olfatto

Complesso, piacevoli sentori di lievito si coniugano con note fruttate fresche, tropicali e agrumate.

Gusto

Piacevolmente fresco, di corpo, persistente. Il perlage molto fine e persistente conferisce cremosità in bocca.

Abbinamenti

Ideale come aperitivo. Per via della sua completezza organoletica è ottimo anche a tutto pasto.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2017
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Pergola semplice spezzata e spalliera.
ALCOL 12.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Manuale a fine agosto, inizio settembre.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Trento
TEMPERATURA 6-8
UBICAZIONE Faedo (TN)
AFFINAMENTO Affinamento e permanenza sui lieviti per circa 40 mesi. Remuage manuale su pupitres, sboccatura senza aggiunta di alcuna liqueur d'expedition. Riposa in bottiglia per ulteriori 3-4 mesi.
PRODUZIONE ANNUA 9250
VINIFICAZIONE In bianco, con pressatura soffice dell'uva intera e resa massima in mosto del 60%. Fermentazione condotta parte in acciaio e parte in barriques. Rifermentazione in bottiglia con aggiunta di lieviti selezionati per la presa di spuma.
TIPOLOGIA Spumanti
ZUCCHERO 2.0 g/l
ACIDITÁ 7.3 g/l

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Gambero Rosso 2012

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Bellaveder
Anno avviamento: 2004
Ettari coltivati: 12
Nome enologo: Luca Gasperinatti
Indirizzo: Loc. Maso Belvedere - Faedo (TN)
Sito web: www.bellaveder.it/

Dal poggio di Maso Belvedere si domina la Valle dell'Adige: di fronte si estende la Piana Rotaliana e lo sguardo può spaziare dal Monte di Mezzocorona alla Paganella, fino alla piramide del Monte Bondone, la montagna della città di Trento. Il nome "Bellaveder" compare per la prima volta in una bolla episcopale del 1767. Di qui la nostra prima etichetta: "A burgo S. Michaelis ad Athesim Faedi ascendit per Mansum Bellaveder". Negli anni Cinquanta il Dott. Mario Seppi acquistò il maso ed i primi tre ettari di vigneto. Poiché la superficie era inizialmente modesta, estesa solo successivamente agli otto ettari attuali, la gente del luogo aveva soprannominato la proprietà "Mas Picol", appellativo che abbiamo utilizzato per battezzare il nostro Teroldego, onde rammentare da dove tutto è cominciato. Nei primi anni Duemila il genero del Dott. Seppi, Tranquillo Luchetta, determinato e tenace a dispetto del nome, si impegna in prima persona nella cura della vigna e nel 2003 decide di realizzare a fianco del maso una razionale cantina interrata. Dal 2006 la direzione agronomica ed enologica dell'azienda è affidata al giovane Luca Gasperinatti.