• Artigianali

  • Vecchie vigne

  • Biologici

Brezza Barolo Sarmassa 2015

42,50 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Il Barolo DOCG Sarmassa è ottenuto da una coltivazione biologica che si estende su terreni argillosi che garantisce una maggiore ritenzione idrica con minor stress delle vita. Il risultato è un vino con una qualità organolettica eccellente, con note di spezia e rose essiccate, la presnza del tannino è elegante e la beva fresca e lunga nel finale. Può essere protagonista dell'intero pasto ed accompagnarsi in maniera eccellente con selvaggina e carni rosse.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Veste color rubino delicato, dai riflessi aranciati.

Olfatto

Ventaglio olfattivo dalle note variopinte e assolutamente originali: acqua di rose, ciliegia matura, cipria, foglia di tabacco biondo, spezie orientali, genziana. Seguono le note di scorza di bergamotto, il patchouli, la bacca di cipresso ed infine una soffusa ed elegante suggestione di melone appena tagliato.

Gusto

La bocca è sublime per la sua soavità. Carezzevole al tatto, si espande ampio, glicerico, caldo. Mostra nerbo, tensione, trama tannica serrata e vigorosa. Energia in continua evoluzione. In finale il commiato lascia una lunga scia balsamica di grande effetto.

Abbinamenti

L'abbinamento abituale suggerisce la selvaggina e le carni rosse ma data la sua eleganza, va benissimo anche a tutto pasto.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2015
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Controspalliera. Sistemi di potatura: Guyot tradizionale.
ALCOL 13.50
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOCG Barolo
TEMPERATURA 18-20
UBICAZIONE Barolo (CN)
TERRENO Argilloso-limoso. Tessitura: sabbia 26,3%, limo 43,2%, argilla 30,5%.
AFFINAMENTO 24 mesi in botte grande.
PRODUZIONE ANNUA 0
PIANTE PER ETTARO 3700 ceppi/ha
VINIFICAZIONE È simile a quello adottato per gli altri vigneti storici di Nebbiolo da Barolo, con una differenza nella durata della macerazione che in questo caso è generalmente superiore in quanto le uve hanno normalmente tannini più morbidi.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi
RESA ETTARO 6000-7000 kg circa

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Veronelli 2012
Veronelli 2014
Bibenda 2012
Bibenda 2014

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Brezza
Anno avviamento: 1885
Ettari coltivati: 20
Nome enologo: Enzo Brezza
Indirizzo: Via Lomondo, 4 - Barolo (CN)
Sito web: www.brezza.it

L’Azienda Agricola Brezza, proprietaria di vigneti in Barolo già dal 1885, è situata a pochi passi dal centro del piccolo comune di Barolo, immersa nei vigneti come anche l’adiacente Ristorante e Albergo di proprietà anch’esso della famiglia. La conduzione dell’azienda si estende su di una superficie di 22 ettari di terreno dei quali seidici e mezzo a vigneto, e i vini sono tutti a DOCG Denominazione di Origine Controllata e Garantita o DOC Denominazione di Origine Controllata. L’Azienda Agricola Brezza proprietaria di vigneti in Barolo già dal 1885 prese il nome da Giacomo Brezza il quale per primo insieme al padre Antonio intorno al 1910 mise il vino in bottiglia. Situata a pochi passi dal centro del piccolo comune di Barolo si trova immersa nei vigneti come anche l’adiacente Ristorante e Albergo anch’esso della famiglia. Attualmente l’Azienda è condotta in agricoltura biologica certificata dalla quarta generazione. Fautori della tradizione, siamo persuasi che oggi il miglior modo di rispettarne lo spirito consista nel non chiudere aprioristicamente la porta all’innovazione, soprattutto se questa ci consente di meglio tutelare ed esaltare la tipicità dei vini di Langa, le caratteristiche delle uve e dei diversi terroir di provenienza. La filosofia aziendale consiste nel produrre vini monovitigno curando al meglio il vigneto con opportune potature e accurati diradamenti. Pratichiamo l’uso del sovescio e del compostaggio che esaltano la vitalità del terreno e utilizziamo macchinari leggeri che riducono il compattamento e il consumo di carburante. Tale cura meticolosa per le viti, con opportune potature, le ha conservate in ottima salute tanto che alcuni ceppi hanno raggiunto la veneranda età di 70 anni. Con la vendemmia manuale, effettuata con estrema attenzione, cerchiamo di raccogliere uve al giusto grado di maturità. In esse infatti si ritrova poi tutta l’armonia e l’equilibrio di un grande vino. In cantina cerchiamo poi di accompagnare questa qualità sino alla bottiglia. Lavoriamo con mano leggera, controllo delle temperature e fermentazioni spontanee. L’affinamento per i vini che lo necessitano è tradizionale, in grande botte di rovere di slavonia, con le doghe piegate a fuoco ma non tostate. I vini che si affinano in legno non vengono né filtrati né chiarificati. Dieci anni fa abbiamo deciso di utilizzare per la chiusura di un quantitativo importante delle nostre bottiglie un innovativo tappo in vetro che fornisce, a nostro giudizio, maggiori garanzie nel rispetto delle caratteristiche tipiche dei nostri vini.