• Artigianali

  • Triple A

  • Vignaiolo indipendente

  • Macerati sulle bucce

  • Biologici

Buondonno Rosso 2018

12,79 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

La zona del Chianti è una delle più famose a livello mondiale, nella quale nascono vini dal prestigio internazionale. La vocazione biologica di queste terre è testimoniata da una serie di cantine di grande spessore che nel 2016 hanno fondato il Biodistretto del Chianti che ha lo scopo di promuovere l’agricoltura biologica e tutte quelle buone pratiche volte a rispettare, quanto più possibile, il territorio e l’ambiente.

La Cantina Buondonno è stata una delle prime 20 aziende toscane a ricevere la certificazione biologica nel 1989 e da allora tutta la sua produzione segue questo disciplinare garantendo prodotti il più naturali possibili ed espressione del terroir.

Il Rosso Buondonno 2018 viene prodotto con Sangiovese ed una piccola percentuale di Canaiolo, provenienti dalle viti più giovani e lavorato in modo da preservarne freschezza e qualità.

Un rosso dalla facile beva, fresco e dal finale peristente che però non risulta invasivo.

Uno di quei vini da tenere sempre sulla tavola, che non stanca e da degustare senza pensieri.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso rubino.

Olfatto

Floreale con richiami di frutta a polpa rossa.

Gusto

Asciutto e scorrevole. Buona la persistenza.

Abbinamenti

Carne e salumi sono ottimi abbinamenti.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2018
VITIGNI 10% Canaiolo Nero, Merlot, 90% Sangiovese, Syrah
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot e Cordone speronato.
ALCOL 13.00
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE IGT Toscano o Toscana
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Castellina in Chianti (SI)
TERRENO Argillo-calcareo con abbondante scheletro pietroso.
AFFINAMENTO Parte in in botti di rovere di più passaggi e parte in tini in cemento dove svolge anche la fermentazione malolattica. Sosta in bottiglia di 3 mesi minimo.
PRODUZIONE ANNUA 7000
PIANTE PER ETTARO 5000
VINIFICAZIONE Fermentazione spontanea con breve macerazione sulle bucce in tini di cemento e acciaio per 12/15 giorni con ripetuti rimontaggi e follature.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Buondonno
Indirizzo: Loc. La Piazza, 37 - Castellina in Chianti (SI)
Sito web: www.buondonno.com

Nelle mappe dei Capitani di Parte Guelfa del 1549, Il podere appare in chiara evidenza ed è segnato come “luogo di Lionardo Buonarroti”, nipote di Michelangelo. Dalla corrispondenza tra lo zio, 74enne allora residente a Roma, ed il nipote, si apprende che il podere di Casavecchia alla Piazza fu acquistato da Michelangelo e che già a quel tempo il vino prodotto in questa zona era rinomato: “preferirei avere due barili di trebbiano piuttosto che otto camicie” scrive Michelangelo a Lionardo, aggiungendo di volerne far dono al Papa. Gabriele Buondonno, fresco laureato in agraria, con una grande voglia di fare agricoltura, lo ha acquistato nel 1988 e da allora, con impegno e costanza, si è dedicato alla viticoltura creando Casavecchia alla Piazza. Qui si coltiva con il sistema dell’Agricoltura Biologica, si producono vini ed olio di qualità ed è possibile trascorrere le vacanze immersi nella natura. Sin dal principio della nostra attività ci siamo orientati verso l’Agricoltura Biologica poiché ci è sembrato, e ci sembra tuttora, il miglior modo per operare in punta di piedi nello ambiente naturale, cercando di alterarne gli equilibri il meno possibile. Dal 1989, con il numero 17, siamo iscritti al Coordinamento Toscano Produttori Biologici — www.ctpb.it —, una delle prime associazioni di produttori biologici nate in Italia. Nel 1995 abbiamo fondato insieme a un gruppo di piccole aziende biologiche toscane e piemontesi l’associazione Trimillii – Amici viticoltori di Piemonte e Toscana, poi diventato consorzio tramite il quale abbiamo preso parte a numerose mostre e fiere di settore nonché sperimentato nuove forme di promozione e collaborazione fino al 2013. Nel 2016 con diversi produttori ed operatori chiantigiani, impegnati nella tutela dell’ambiente, abbiamo fondato il Biodistretto del Chianti che ha lo scopo di promuovere l’agricoltura biologica e tutte quelle buone pratiche volte a rispettare, quanto più possibile, il territorio e l’ambiente.