-
  • Macerati sulle bucce

Caldaro Quintessenz Cabernet Sauvignon Riserva 2017

24,40 €

PRODOTTO ESAURITO

Descrizione

Dettagli del vino

Siamo in Alto Adige nella comunità di Caldaro dove il vino è il protagonista della storia di questo territorio.
Qui troviamo la Cantina Kaltern, una delle più famose della regione e la prima in Italia a fregiarsi della certificazione di sostenibilità FAIR'N GREEN.
Ricevere questo riconoscimento vuol dire produrre basandosi sulla sostenibilità nella coltivazione, nella gestione aziendale e nell'impegno sociale. Tutto questo garantirà la produzione di vini nel pieno rispetto della natura e dell'uomo.
Pioniera dell'agricoltura biodinamica produce un Cabernet Sauvignon che si segnala per personalità e spessore.
Vino emozionante che lascia un ricordo indelebile come un bel libro. Ottenuto da Cabernet Sauvignon ed una piccola parte di Merlot, viene fermentato a contatto con le bucce in botti rovere per 1 mese e poi matura in per 18 mesi in barrique.
Un vino che colpisce per il colore rosso brillante, il bouquet seducente di frutti di bosco ed il gusto avvolgente.
Il finale è lungo e persistente con una nota di liquirizia che ne esalta il sapore. Ottimo con carni rosse e formaggi stagionati.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Rosso carminio intenso.

Olfatto

Speziato con profumi di cannella e legno esotico, piccola frutta di bosco associato a cioccolato e liquirizia.

Gusto

Tannino possente e dolce, rotondo e lungo sprigiona note di tabacco e liquirizia nel finale.

Abbinamenti

Si accompagna bene con carni rosse, cacciagione e formaggi stagionati e saporiti.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2017
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot
ALCOL 13.50
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Alto Adige o dell?Alto Adige (Südtirol o Südtiroler)
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Caldaro (BZ)
TERRENO Terreno ciottoloso calcareo con argilla.
AFFINAMENTO Fermentazione malolattica e maturazione per 18 mesi in barrique (50% nuove), imbottigliamento con leggera filtrazione.
VINIFICAZIONE Fermentazione con macerazione sulle bucce di 4 settimane in botti di rovere.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi
RESA ETTARO 50 hl
ZUCCHERO 1.5 g/l
ACIDITÁ 4.9 g/l

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Bibenda 2015
Bibenda 2016
Wine Advocated 2015 93
Wine Advocated 2016 93
James Suckling 2016 92

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Kaltern Caldaro
Anno avviamento: 1900
Ettari coltivati: 450
Nome enologo: Andreas Moser
Indirizzo: Via Cantine 12, - Caldaro (BZ)
Sito web: www.kellereikaltern.com

Attualmente i ca. 440 soci della Cantina di Caldaro coltivano 300 ettari di vigne, facendo parte delle aziende vinicole di qualità più importanti d'Italia. Il lavoro nel vigneto viene svolto quasi esclusivamente a mano, con l'applicazione di rigide disposizioni per il controllo della qualità, la cui osservanza viene controllata dall'enologo che tutto l'anno segue e consiglia i contadini nel loro lavoro in campagna. La località vitivinicola di Caldaro si trova 15 km a sud di Bolzano e leggermente al di sopra del Lago di Caldaro, il più caldo delle Alpi. Qui la tipologia del terreno e le differenze dei microclimi si rispecchiano nella presenza di oltre 60 vigneti dai nomi storici come Vial, Spigel o Salt. Colline dai dolci declivi, alte fi no a ca. 600 metri, circondano il lago a mo' di ferro di cavallo, cosicché la maggior parte dei pendii è orientata verso sud o sud-est, con esposizione diretta ai raggi del sole. Questo fatto, combinato al clima temperato del lago, permette all'uva di raggiungere la totale maturazione e sviluppare così appieno il proprio aroma. La sera i pendii sono lambiti dai freschi venti provenienti dalle cime della Mendola, alte 2.000 metri: offrendo refrigerio ai fi lari dopo la calura dei giorni estivi favoriscono la formazione dell'aroma fruttato e la conservazione dell'acidità nelle uve. Le coltivazioni a vite intorno al Lago di Caldaro sono caratterizzate da dimensioni estremamente ridotte. La maggior parte degli oltre 1.000 viticoltori di questa zona posseggono meno di un ettaro di terreno. Per un piccolo viticoltore è praticamente impossibile vinifi care e immettere sul mercato autonomamente le proprie uve. Da qui l'idea e la necessità economica di costituire un consorzio di produttori. Inoltre, la collaborazione tra contadini permette di poter benefi ciare delle conoscenze dei cantinieri e delle infra strutture tecniche, due elementi necessari per la produzione di vini di alta qualità. Già ai tempi della fondazione della Cantina di Caldaro, nel 1906, lo scopo da raggiungere era ed è quello di produrre vini di alta qualità.