Castello di Buttrio Uve Carate Bianco Riserva 2019

35,22 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Giallo brillante.

Olfatto

Note di ginestra, tarassaco, melata e mango.

Gusto

Al palato energia e freschezza, classe e naturale equilibrio, lunga persistenza e complessa struttura.

Abbinamenti

Ottimo con la pasta al forno o con i tradizionali gnocchi di susine della cucina friulana. Da provare con i secondi piatti, come pesce o carni bianche cotti al forno o conditi con spezie ed erbe aromatiche.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2019
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot
ALCOL 13.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Determinata sulla base di periodici controlli di zuccheri, acidità, maturità aromatica e assaggio delle uve.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Colli Orientali del Friuli
TEMPERATURA 10-12
UBICAZIONE Castello di Buttrio
TERRENO Alternanza di marne ed arenarie di origine eocenica, in friulano detta "ponca".
AFFINAMENTO 8 mesi a contatto con i lieviti di fermentazione mantenuti periodicamente in sospensione. Trascorsi gli 8 mesi in inox il vino viene imbottigliato e matura in bottiglia altri 15-18 mesi prima della commercializzazione.
VINIFICAZIONE Pressatura soffice con separazione delle diverse frazioni di pressa. Decantazione statica a 14°C per 72 ore. Fermentazione in vasche di acciaio inox alla temperatura controllata di 18-20 °C. Parziale fermentazione malo lattica.
TIPOLOGIA Bianchi

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Castello di Buttrio
Anno avviamento: 1994
Ettari coltivati: 25
Nome enologo: Hartmann Donà
Indirizzo: Via Del Pozzo 5 - Buttrio (UD)
Sito web: https://www.castellodibuttrio.it/

In questa terra coltivata a vite fin dal Medioevo, il tempo permea ogni cosa di un’antica memoria e si fa custode di un passato prezioso e tangibile da tramandare di generazione in generazione. La storia di questo luogo nasce tra le mura orlate dell’antico castello, originariamente eretto intorno al XI secolo in posizione strategica e poi andato distrutto. L’attuale castello, ricostruito nel 1600 , domina l’ondulata distesa del territorio della denominazione Friuli Colli Orientali protesi a perdita d’occhio verso il mare e le montagne. Conteso e assalito, teatro di successive trasformazioni, è stato dimora di numerose famiglie, dai Signori di Buttrio ai Morpurgo fino a diventare, nel 1994, proprietà di Marco Felluga. La figlia, Alessandra Felluga, ha dato vita a un lungo processo di recupero che ha visto, zolla dopo zolla, l’ampliamento dei terreni, la ristrutturazione dei vigneti storici e l’ascesa di un’azienda vitivinicola fondata sull'eccellenza, nel più profondo rispetto del territorio e della sua autenticità. Il nostro vino è un racconto che parla di terra, di storie ed emozioni, dei luoghi e degli uomini che li hanno abitati.