Chateau Musar Jeune Rouge 2018

21,50 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso scuro, quasi opaco con riflessi violacei.

Olfatto

Grande intensità di frutti rossi accompagnati da dolci sentori speziati.

Gusto

Riccamente fruttato con un nucleo seducente di ciliegia nera, prugne, more e olive nere. Fresca acidità con tannini morbidi integrati.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2018
VITIGNI Cabernet Sauvignon, Syrah, Cinsault
ALCOL 14.00
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Bekaa Valley (Lebanon)
VINIFICAZIONE Le uve sono state fermentate in tini di cemento con temperature tra 27 e 29 °C. È stato assemblato e ha riposato in vasche di cemento fino all'imbottigliamento. Musar Jeune Red è non filtrato e fatto secondo la nostra filosofia di vinificazione naturale.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Chateau Musar
Anno avviamento: 1930
Indirizzo: Ghazir, Mont-Liban (Lebanon)
Sito web: https://chateaumusar.com/

Nel 1930, a soli 20 anni, Gaston Hochar fondò Chateau Musar, ispirandosi ai 6.000 anni di tradizione vinicola libanese e ai suoi viaggi a Bordeaux. I suoi "vini con nobiltà" impressionarono molto gli alti ufficiali dell'esercito dopo il mandato francese degli anni Venti. Il maggiore Ronald Barton, di Château Langoa-Barton, di stanza in Libano durante la Seconda Guerra Mondiale, divenne un grande amico, rafforzando i legami tra Chateau Musar e Bordeaux che ancora oggi rimangono. Serge Hochar, il figlio maggiore di Gaston, formatosi come ingegnere civile, decise allora di studiare enologia e con l'incoraggiamento del padre divenne studente di Emile Peynaud all'Università di Enologia di Bordeaux. Avendo dichiarato a suo padre "Voglio fare il vino a modo mio, voglio che sia conosciuto in tutto il mondo - e voglio che tu smetta!" divenne enologo di Chateau Musar nel 1959, Gaston senior avendo gentilmente ceduto il passo. Ha poi trascorso 18 anni a perfezionare la formula di Chateau Musar's Red ed è stato scelto come primo 'Uomo dell'anno' della rivista Decanter Magazine nel 1984 per la sua dedizione alla produzione di vini di qualità superba durante la Guerra Civile del Libano (1975-1990). Serge aveva due figli: Gaston e Marc. Entrambi hanno studiato ingegneria e hanno lavorato nel settore bancario. Gaston ora gestisce la gestione quotidiana della cantina Chateau Musar, Marc i suoi aspetti commerciali.