Crasa SRC Etna Rosso 2019

25,32 €
+-

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso rubino.

Olfatto

Al naso aromi fruttati, accompagnati da note minerali.

Gusto

Al palato il vino risulta rotondo e dal finale lungo.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2019
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Spalliera
ALCOL 13.50
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Etna
TEMPERATURA 16-18
TERRENO Sabbioso bruno, di origine vulcanica, ricco di scheletro.
AFFINAMENTO In vasche di cemento per 12 mesi e imbottigliamento durante la luna calante.
PIANTE PER ETTARO 6000
VINIFICAZIONE Fermentazione spontanea delle uve in mastelli e macerazione per 3 settimane.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Crasà SCR Vini
Ettari coltivati: 18
Indirizzo: Catania (CT)

Esserci. Significato della sigla SRC dell’SRC Vini, che ha sede a Randazzo, Sicilia, in contrada Calderara. Nasce nel 2012 da un’idea di Rori, Cinzia e Sandra, da sempre appassionati di vino e innamorati del territorio del versante nord dell’Etna, con il progetto di creare un vino che rispetti e rispecchi il territorio di quell’isola feconda chiamata Sicilia. I lavori in vigna sono limitati all’essenziale, la terra viene lavorata massimo due volte all’anno lasciando che le erbe spontanee crescano libere e la maggior parte delle lavorazioni vengono eseguite a mano. I trattamenti (zolfo, farina di roccia, propoli) vengono effettuati solo se strettamente necessari e la stessa filosofia viene seguita anche in cantina, per essere meno interventisti possibile sui vini. I terreni si estendono per 12 ettari vedendo coltivati, come da vecchia tradizione contadina, oltre ai vigneti di nerello mascalese, grenache, carricante, coda di volpe, Iinsolia e minnella, anche uliveti e piante da frutto. Il tutto incastonato tra boschi e contornato di vecchi muri a secco in pietra. Tra i più rappresentativi il bianco Pirao e il rosso Rivaggi, entrambi da contrade in altitudine nei territori di Randazzo, e il rosso Alberello, dalla contrada Crasà, tutti e tre da vigne vecchie e capaci di restituire un vero spaccato del territorio. A partire dall’annata 2018 Rori, Cinzia e Sandra hanno deciso di produrre un secondo bianco, nella denominazione Enta, blend di diverse contrade, e un quarto vino rosso, da una piccola parcella in contrada Barbabecchi (nel comune di Castiglione di Sicilia), in attesa di riuscire a soddisfare un loro grande desiderio: una bollicina da Nerello Mascalese. Si definiscono così vini che si vogliono imporre sul territorio perché voglionoesserci.