De Bartoli I Grappoli del Grillo 2019

24,50 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Consigliato su piatti robusti e ben conditi, sia di pesce che di carne. Ideale con zuppe di pesce, pasta con le sarde, zuppe di legumi; trova particolare accostamento con il tonno fresco sia crudo che cucinato con ricette tradizionali.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Abbinamenti

Consigliato su piatti robusti e ben conditi, sia di pesce che di carne. Ideale con zuppe di pesce, pasta con le sarde, zuppe di legumi; trova particolare accostamento con il tonno fresco sia crudu che cucinato con ricette tradizionali.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2019
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Controspalliera guyot.
ALCOL 13.00
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Manuale in cassette, la prima settimana di Settembre.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Sicilia
TEMPERATURA 10-12
UBICAZIONE Sicilia Occidentale-C.da Samperi,Marsala.
TERRENO Pianeggiante, sabbioso, calcareo.
AFFINAMENTO 8 mesi in fusti in presenza dei lieviti in sospensione.
PRODUZIONE ANNUA 15000
PIANTE PER ETTARO 3500
TIPOLOGIA Bianchi
RESA ETTARO 35hl.

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Bibenda 2011
Bibenda 2018
Wine Spectator 2011 90
Wine Advocated 2012 88
James Suckling 2012 91
James Suckling 2014 90

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Marco De Bartoli
Anno avviamento: 1980
Ettari coltivati: 19
Nome enologo: Renato e Sebastiano De Bartoli
Indirizzo: Contrada Fornara Samperi, 292 - Marsala (TP)
Sito web: www.marcodebartoli.com

Sfidando le convenzioni del mercato enologico e scommettendo con se stesso, Marco De Bartoli inaugurò nel 1980 una sua nuova linea produttiva, incurante dei riscontri economici, ritenendo un dovere morale sostenere i valori tradizionali della sua terra. Nacque così il primo Vecchio Samperi. Successivamente De Bartoli raggiunse Pantelleria incuriosito dal Moscato Passito, un prodotto che il mercato aveva alienato. La curiosità si sviluppò nel desiderio di impossessarsi delle scienze relative alla coltivazione dell'uva Zibibbo, che a Pantelleria poteva apprendere. Questa è, parzialmente, la genesi del vino Bukkurum; l'idea, quella di assicurare in una bottiglia la cultura di un'isola. Tale imbottigliamento avvenne, la prima volta, nel 1985. L'anno dopo, De Bartoli, vinificò a freddo le uve Zibibbo e presero corpo ulteriori prodotti.