Di Sipio Cerasuolo d'Abruzzo Rosato 2019

12,86 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso ciliegia, tipico dei vini rosati ottenuti da uve Montepulciano.

Olfatto

Ampio ed intenso all'olfatto; si percepiscono sentori di frutti di bosco, fragoline, ciliegie, ma anche mandorle ed una leggera nota speziata.

Gusto

In bocca è fresco, ma allo stesso tempo caldo. Armonico ed elegante, per le sue caratteristiche, è un vino che sorprende.

Abbinamenti

Adatto ad accompagnare antipasti, piatti a base di pesce, ma anche ad affiancare primi con i funghi e con il tartufo.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2019
ALCOL 13.50
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Cerasuolo d'Abruzzo
TEMPERATURA 10-12
UBICAZIONE Chieti (CH)
AFFINAMENTO Acciaio, barrique, bottiglia.
TIPOLOGIA Rosati

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Azienda Nicola Di Sipio
Indirizzo: Via Santo Stefano 88 Ripa Teatina - Chieti (CH)
Sito web: http://www.aziendanicoladisipio.com/

La storia che voglio raccontarvi è quella di un legame profondo e di una passione, tra un uomo e un bambino, un padre e un figlio che insieme lavoravano la terra. Sono Giulia di Sipio e questa è la storia dell’azienda della famiglia Di Sipio, fondata diciotto anni fa da mio zio Nicola. Nicola era poco più di un ragazzo quando si allontanò dai luoghi in cui era nato, deciso a spiccare il volo e a realizzarsi. Visione, intuito, genialità e quella testardaggine nota del popolo abruzzese gli permisero di avviare la sua impresa metalmeccanica, realtà oggi consolidata, e di tornare poi alle sue origini, per realizzare un sogno antico, legato a quella terra che aveva visto il duro lavoro del padre e delle sue mani ancora bambine: acquistare proprio quella Tenuta di 70 ettari di terreno, dove andava a vendemmiare con i suoi, per produrre Vini e Spumanti di Qualità. Oggi l’Azienda Nicola di Sipio, è andata oltre i confini nazionali, ed è una realtà di 35 ettari vitati, 7 varietà coltivate e 12 etichette imbottigliate. Più di centoventimila bottiglie esportate in tutto il mondo. Un successo che affonda le sue radici in quella terra che si allunga tra il mare e la montagna e dove ogni anno raccogliamo e trasformiamo le nostre uve per ottenere i nostri vini: buona sintesi di territorio, vitigno e mano dell’uomo.