Domaine de Roquefort Petit Salé Blanc 2020

19,50 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Château de Roquefort si trova nel Côtes de Provence ed è diretto da un vignaiolo francese da oltre 25 anni, Raimond de Villeneuve.

Siamo in una delle regioni più conosciute al mondo per i suoi splendidi vini, ricca di terreni argilloso-calcarei che conferiscono alle uve qualità eccelse.

Raimond pone al centro della filosofia aziendale il rispetto dell'equilibrio con la natura, adottando minimi interventi su una coltivazione biologica-biodinamica applicata in tutto il terroir.

Il Petit Salé Blanc è un vino dal carattere marino, realizzato con Clairette Vermentino, macerate ed affinate in vasche di cemento. Un bianco fresco, minerale e di grande beva.

Il classico vino da bere durante un bel tramonto estivo.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Chiaro e limpido.

Olfatto

Profumo fine con un carattere floreale e minerale con note di pesca bianca e limone.

Gusto

Vivace al palato, fresco.

Abbinamenti

Ottimo bianco da abbinare ad un bel risotto di mare o ad un piatto di sushi

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2020
VITIGNI Vermentino, Clairette
ALCOL 11.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Manuale, 15 Settembre.

Dettagli

Informazioni

TEMPERATURA 8-10
UBICAZIONE Roquefort la Bédoule (France)
TERRENO Suoli argillo-calcarei, terreni rocciosi.
AFFINAMENTO In vasche di cemento.
PIANTE PER ETTARO 5000
VINIFICAZIONE Cernita selettiva su nastro subito dopo l'ingresso in cantina. L'uva viene pressata delicatamente, poi diraspata. Fermentazione e fermentazione malolattica bloccate.
TIPOLOGIA Bianchi
RESA ETTARO 65 hl

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Wine Spectator 2014 89

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Chateau de Roquefort
Indirizzo: Roquefort la Bédoule (France)
Sito web: https://www.chateauderoquefort.com/en#header

Il Château de Roquefort è situato in una posizione ideale nella denominazione delle Côtes de Provence, tra il massiccio della Sainte Baume, che si erge a 1.042 metri di altitudine, e il parco nazionale costiero delle Calanques. Il paesaggio qui è una formazione di altipiani, dove i vigneti biologici sono coltivati biodinamicamente a 390 metri di altitudine, ritagliati dall'imponente terreno roccioso argilloso - calcareo. I vigneti sono certificati bio dal 2006. È in questo ambiente naturale e selvaggio che Raimond de Villeneuve ha scelto di seguire la sua passione, la vita di un vigneron, per oltre 25 anni. Il terroir qui è essenziale grazie al microclima creato dall'altitudine e al fatto che i vigneti sono esposti a Nord-Nord Ovest, che porta molta freschezza ai suoi vini. Dal 1812, numerose generazioni lo hanno preceduto, tramandando la terra e le viti. Oggi coltiva circa 30 ettari, producendo vini che vende ai quattro angoli del mondo. Con la loro scelta di cultura, Raimond e il suo fedele responsabile dei vigneti, José, mantengono con precisione l'equilibrio e il rispetto della natura, dall'innesto delle viti, fino alla vendemmia. Oggi quasi il 40% delle viti è stato innestato sulla vite, con innesti accuratamente selezionati. Per ogni annata vengono prodotte cinque cuvée emblematiche, due rosse: Les Mûres et Gueule de Loup; due bianchi: Les Genêts et Petit Salé e un rosato: Corail. In annate eccezionali non è sconosciuto che ci sia una cuvée supplementare. Si tratta di vini singolari che non sono necessariamente identici ad ogni annata, ma che hanno tutti un filo conduttore, quello della freschezza che percorre tutta la gamma. Sono vini gioiosi. I vini di Raimond de Villeneuve sono in sintonia con il temperamento della bestia, perché non sono vini seri, ma piuttosto vini per persone che si divertono seriamente a bere vini per il puro piacere che si procurano.