• Lieviti indigeni

Domaine J-M Stephan Côte Rôtie Rosso 2017

70,15 €
+ -

Abbinamenti

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Olfatto

Naso complesso, potente, elegante e speziato, con note di frutta nera, violetta e liquirizia.

Gusto

Vino complesso in purezza e digeribilità, bella mineralità. Persistenza fenomenale.

Abbinamenti

Guancia di manzo con salsa di olive e scalogno. Purea di petto d'anatra al tartufo.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2017
ALCOL 13.00
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE AOC Côte Rôtie
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Tupin-et-Semons (France)
AFFINAMENTO In barriques per 36 mesi (legno parzialmente nuovo). Nessun solfito aggiunto.
PRODUZIONE ANNUA 0
VINIFICAZIONE Fermetazione a freddo per 24 ore a 3 °C prima schiacciamento dell'intera raccolta e macerazione carbonica a freddo (10 °C per 20 giorni), seguita da fermentazione convenzionale impiegando lieviti indigeni, con frantumazione e pompaggio. Chiarificazione naturale (senza filtrazione e incollaggio).
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Wine Spectator 2009 96
Wine Spectator 2015 95

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Domaine J-M Stephan
Anno avviamento: 1991
Indirizzo: Tupin-et-Semons (France)

Jean-Michel Stephan è uno spirito indipendente della Côte-Rôtie. Ha studiato a Belleville, nel Beaujolais e muove i primi passi nel 1991, spronato dalla sua passione per la biologia e le piante. La proprietà più estesa è di 1.5 ha sul Coteau de Bassenon. Si tratta di una pendenza di 40 °, con un sacco di terrazze scavate nella granito morbido o beola. La parte alta è del 1987; la parte bassa, di 0,87 ha va dal 1896 al 1902 e questa parte è utilizzata nella cuvée "Vieille Vigne en Coteaux" quando l'annata è di livello. I suoi altri siti sono Tupin (1965), Coteaux de Tupin (1980), e un minuscolo appezzamento di 0,3 ha a Verenay (1992). Allo stato attuale, la sua vigna è di circa il 60% clone massale, il 30 % Serrine, e il 10 % Viognier.