-
  • Biologici

Dominio Do Bibei Ribeira Sacra Lalama 2014

22,00 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

La Ribeira sacra è una zona della Galizia da sempre protagonista della realtà vinicola spagnola. In questa terra si trova la Cantina Dominio de Bibei all'avanguardia per la l'uso di tecniche biologiche nella produzione dei suoi vini. Lalama è un vino al 90% composto da Mencia e per il 10% da Brancellao, Mouratón, Souson e Grenache (10%). La raccolta viene effettuata manualmente in piccole cassette da 10 kg. Ogni varietà viene raccolta separatamente. Una prima selezione di uve avviene nel vigneto e una seconda viene eseguita in cantina. Le uve vengono diraspate e viene selezionato ogni chicco. Lalama 2014 è un vino lineare e preciso. In questa ottima annata, gli aromi delle bacche rosse si combinano perfettamente con una buona acidità. Un vino per scoprire il grande potenziale della Ribeira Sacra. Si accompagna con carni bianche, zuppa, agnello alla griglia, spezzatini di pesce speziati e piatti piccanti

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Color rosso brillante.

Olfatto

Aromi minerali e di conserve a bacca rossa, spezie asiatiche e pot-pourri.

Gusto

In bocca offre scoppiettanti note di ribes e fragola che guadagnano dolcezza con l'aria. Sul finale è leggermente tannico e si attarda con soave persistenza.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2014
VITIGNI Cannonau, 90% Mencia, Brancellao
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Goblet e doppio cordone.
ALCOL 13.00
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO La raccolta è stato fatta a mano con cassette da 10 kg. I grappoli sono stati raccolti per varietà. Si inizia il 6 settembre e si termina il 4 ottobre.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE Ribeira Sacra
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Manzaneda; altitudine compresa tra i 300 e 700 m s.l.m. Esposizione: Ovest
TERRENO Ardesia, argilla e granito.
AFFINAMENTO 20 mesi sui propri lieviti, poi stagiona per il 35% in botti da 45 hl e per il 65% in botti di rovere francesce da 35 e 25 hl il 1°,2° e il 3°. Chiarificazione con bianco d'uovo e filtrazione. Soggiorno in bottiglia per 14 mesi.
VINIFICAZIONE La fermentazione avviene in botti da 500 litri aperte per il 15% e il resto botti. Drenaggio manuale. Macerazione per 2 o 3 settimane a seconda della varietà. Svinatura manuale. Pressa verticale. Fermentazione malolattica completa.
DECANTAZIONE 1 ora
PRODUZIONE Dopo il raccolto i grappoli sono messi in cella frigorifera per 24 ore a 2 ° C. I grappoli vengono scelti a mano nei vigneti e anche in cantina. Diraspatura.
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Wine Spectator 2014 90
Wine Advocated 2008 91
Wine Advocated 2011 91
Wine Advocated 2015 92

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Dominio Do Bibei
Ettari coltivati: 45
Indirizzo: Terra de Trives Ocaniero Manzaneda - Galicai Ourense (Spain)
Sito web: www.dominiodobibei.com

Dominio do Bibei si trova nella sottozona Quiroga-Bibei a Manzaneda, questa zona con delle spettacolari catene montuose e fiumi che scorrono ma è più secca e dura rispetto alle altre sottozone. Javier Domínguez è l'autore di questa folle avventura per riconquistare un grande vigneto . Vecchie terrazze sono in corso di ristrutturazione e nuovi impianti sono in corso . Dominio do Bibei è una tenuta di 125 ettari con circa 45 ettari coltivati ad ??oggi. La visione di Javier di austerità e di rispetto per la storia si riflette in cantina con il suo design semplice. Governa la forza di gravità. Non ci sono serbatoi di acciaio inox ma legno o cemento e sono disponibili in tutte le dimensioni. L' idea è quella di tornare al passato per riscoprire quello che una volta era qui, quindi la tenuta segue molte delle idee di viticoltura biodinamica per avere la più pura espressione di questo "Terruño" . Piantati su queste terrazze ci sono le vecchie vigne di Mencía , Garnacha , Brancellao e Mouratón. Oltre ai vitigni rossi , ci sono piantagioni di vitigni bianchi come Doña Blanca , Godello e Albariño. I siti variano notevolmente in base all'orientamento delle piazzole e dei tipi di suolo . Poiché si tratta di una zona di transizione che tocca Valdeorras ha terreni ricchi di ardesia, granito e argilla che si alternano tra le colline.