Estasi in Sinfonia Metodo Classico Millesimato 2017

25,62 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Giallo dorato.

Olfatto

Al naso note agrumate e di frutta secca, fico e dattero.

Gusto

In bocca si riconfermate le note percepite al naso, sorso pieno e mediterraneo.

Abbinamenti

Crostacei, molluschi, carni bianche, formaggi stagionati, frutta e dolci.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2017
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Pergola pugliese a due tralci.
ALCOL 12.50
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

TEMPERATURA 6-8
UBICAZIONE Trani (BT)
TERRENO Tufaceo-calcareo.
AFFINAMENTO Dopo il travaso, il vino matura per circa 12 mesi in botti di acciaio termocontrollate. Seguono l'imbottigliamento (tirage), la rifermentazione in bottiglia, e l'affinamento minimo di 12 mesi sui propri lieviti, nella cantina interrata con temperatura costante di 10 -12 °C.
VINIFICAZIONE Il mosto ricavato dalla pigiatura soffice dell'uva, dopo essere lasciato illimpidire naturalmente a freddo, ha fermentato in botti di acciaio inox a temperatura controllata.
TIPOLOGIA Spumanti
RESA ETTARO 40-45 q.

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Franco di Filippo Azienda Agricola
Indirizzo: Via Malcangi, 99 - Trani (BT)
Sito web: www.moscatotrani.it

Il Moscato di Trani è il vino D.O.C. più nobile e antico di Puglia. Già negli anni intorno al Mille i Veneziani presero a far commercio di questo vino, sino a firmare un accordo in proposito con la “Dogana di Trane”. Il conte di Trani, Roberto d’Angiò (sec. XIV), se ne occupò tanto da porre un limite alle esportazioni del vino di qualità dai porti del Regno di Napoli, provocando così il malumore dei mercanti Veneziani. Nel ‘500 il celebre viaggiatore Fra’ Leandro Alberti, autore di una monumentale “Descrittione” dell’Italia ne aveva apprezzato la bontà definendolo “tanto eccellente ch’è cosa molto delicata da gustare”. Da allora il “Moscato di Trani” ha continuato a essere sempre più apprezzato, fino a giungere al 1974 allorchè con l’avvento della D.O.C. fu perfezionato e nobilitato.