Ferraton Père & Fils Hermitage Les Miaux Rouge 2018

62,46 €
+-

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rubino profondo.

Olfatto

Frutta rossa, accompagnata da note speziate e liquirizia.

Gusto

Vino potente e carnoso con tannini morbidi. Aromi di frutta rossa molto matura. Vino di lunga durata e persistenza.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2018
ALCOL 14.50
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE AOC Hermitage
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Vallée Du Rhône (France)
TERRENO Sottosuolo argilloso e calcareo con terreno alluvionale e ciottoli in superficie (Les Dionnières). Terrazze di ciottoli rotondi (Le Méal).
AFFINAMENTO In botti di rovere per 14 a 16 mesi a seconda dell'annata (10% in botti nuove).
VINIFICAZIONE Le uve vengono diraspate. Macerazione in tini di cemento, utilizzati per rallentare il cambiamento di temperatura, per circa quattro settimane (a seconda dell'annata). Estrazione effettuata con rimontaggi e follature.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Wine Advocated201792
Wine Advocated201892
James Suckling201592
James Suckling201694

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Ferraton Pere et Fils
Anno avviamento: 1946
Ettari coltivati: 7
Indirizzo: Tain-l'Hermitage (France)
Sito web: www.ferraton.fr

6 ettari in rosso ed 1 in bianco sono il cuore della produzione del Domaine Ferraton nell'Hermitage e sono per lo più situati nelle parti basse e centrali del Cru, così come anche nel Crozes-Hermitage. L'azienda è stata fondata nel 1946 da Jean Ferraton con il suocero Jean Reverdy. Lui ha passato la passione per il vino al figlio Michel che ha sviluppato sia la vigna che la cantina. Dal 1994 suo figlio Samuel è alla guida del Domaine che vinifica tradizionalmente sia i bianchi che i rossi, ai quali si aggiungono le "Sélections Parcellaires"; massima espressione del Terroir della Vallée du Rhône. In questi ultimi si attua una viticoltura ragionata e rispettosa del territorio e dell'uomo, con la conversione in bio dal 2012 di quasi tutte le parcelle aziendali.