-
  • Biologici

Feudi del Pisciotto Ferretti Chardonnay 2018

15,49 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Chi lo ha detto che la Sicilia è solo terra di rossi dal forte carattere e non può farsi apprezzare anche per bianchi che riescono ad insediarsi nel territorio ed adattarsi clima dell'isola?
La prova è questo affascinante Chardonnay Ferretti Feudi del Pisciotto, nato dal vitigno più adattabile tra quelli autoctoni. Un vino dalle importanti qualità, con una buona acidità che lo rende anche idoneo all'invecchiamento.
Colore giallo paglierino, bouquet fresco e fruttato di pesca gialla ed ananas. Molto piacevole ed ideale con piatti di pesce e formaggi freschi.

 

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Giallo paglierino e trasparente

Olfatto

Al naso si presenta pieno e fresco, rimandando ai sentori della pesca gialla e dell'ananas.

Gusto

In bocca esprime freschezza, piacevolezza di beva e tenue sapidità.

Abbinamenti

Ideale con antipasti e frutti di mare, piatti a carni bianche e ricchi aperitivi estivi.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2018
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Cordone speronato
ALCOL 13.00
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE IGT Terre Siciliane
TEMPERATURA 8-10
UBICAZIONE Niscemi (CL)
TERRENO Sciolto
AFFINAMENTO Durata dell'affinamento in barrique : 8 mesi - barrique 80% nuove e 20% di secondo passaggio
VINIFICAZIONE Vinificazione : in acciaio Fermentazione malolattica : svolta
TIPOLOGIA Bianchi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Veronelli 2016
Veronelli 2017
Wine Spectator 2014 91
Wine Spectator 2015 91
James Suckling 2013 90

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Feudi del Pisciotto
Anno avviamento: 2002
Ettari coltivati: 45
Nome enologo: Alessandro Cellai
Indirizzo: Contrada Pisciotto - Niscemi (CL)
Sito web: www.castellare.it

Feudi del Pisciotto ha le nuove vigne (33 ettari piantati a partire dal 2002) a circa 250 metri di altezza e a 6 km in linea d’aria dal mare. Si giova quindi di due moderatori climatici: l’altezza, dove arrivano le brezze marine e il grande compensatore della temperatura che è il mare stesso. Una combinazione fra storia e altissima tecnologia (nella nuova cantina) che ha come obiettivo di collocarsi ai vertici assoluti della produzione siciliana di altissima qualità.