• Artigianali

  • Triple A

  • Vecchie vigne

  • Macerati sulle bucce

Frus Monico 2017

25,62 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Giallo paglierino.

Olfatto

Aromi di frutti gialli, note di fiori di campo e cenni di mandorla.

Gusto

Fresco, pieno con toni di sambuco.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2017
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Sylvoz
ALCOL 13.50
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Colli Orientali del Friuli
TEMPERATURA 12-14
UBICAZIONE Buttrio (Friuli Venezia Giulia)
TERRENO Franco argilloso.
AFFINAMENTO 12 mesi in vasche di cemento.
PIANTE PER ETTARO 1500
VINIFICAZIONE Fermentazione spontanea del pinot bianco in un tino di legno e macerazione sulle bucce per 10 giorni. Fermentazione spontanea del muller thugau e della malvasia in una vasca di cemento senza macerazione sulle bucce. Fermentazione spontanea del verduzzo in damigiana di vetro senza macerazione sulle bucce.
TIPOLOGIA Bianchi
RESA ETTARO 15 Hl

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Frus
Anno avviamento: 1890
Ettari coltivati: 35
Indirizzo: Buttrio (Friuli Venezia Giulia)

Nata alla fine del 1800 e tramandata da donna a donna per più di 100 anni, oggi, l’Azienda Agricola Marina Danieli, è una delle più importanti tenute dell’area DOC Colli Orientali del Friuli. Conta 100 ettari di terreni agricoli tra vigneti, seminativi, boschi, orto e frutteti. Nel 1980 Luigi Danieli affidò la gestione dell'azienda di famiglia alla sua figlia più giovane, Marina, tramandandole le arti tradizionali della vinificazione e dell'agricoltura. Ora Marina Danieli e i suoi figli, Letizia e Francesco, sono la quinta generazione a guidare l’azienda. Buona parte delle vigne sono nella zona collinare di Buttrio in Monte e godono di un’esposizione perfetta. Di queste vigne, sono stati selezionati alcuni appezzamenti di 50/60 anni per realizzare un nuovo progetto che prende piede nel 2015. Si tratta del progetto FRUS -figlio e frutto in friulano – che su spinta di Luca Gargano, insieme ai figli e Fabio Luglio, è vocato solamente ad una produzione sostenibile e naturale. Le varietà inzialmente lavorate sono state tocai friulano, pinot grigio, refosco e tazzelenghe, attraverso vinificazioni volte alla naturale espressione della bacca e del territorio.