-
  • Artigianali

  • Recoltant manipulant

  • Vecchie vigne

  • Rifermentati

  • Zero filtrazioni

George Remy Champagne Les 4 Terroirs 1er Cru Extra Brut

47,59 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Georges Remy è uno dei giovani vigneron più interessanti di tutta l'area dello Champagne. Bouzy è il terroir dove vive la sua famiglia e dove muove i suoi primi passi Georges. 

Il suo percorso formativo lo ha portato a lavorare con i grandi produttori di Bordeaux, esperienza riportata nell'azienda di famiglia dedicandosi alla sperimentazione sul Pinot Nero.

Il Domaine Georges Remy ha recentemente ricevuto la certificazione biologica e sta attendendo anche quella biodinamica.

Lo Champagne Les 4 Terroirs 1er Cru Extra Brut è una delle prime sperimentazioni di Remy ottenuto con Pinot Nero e Chardonnay mediante vinificazione ed affinamento sur lie.

Una cuvée complicata dalla forte mineralità. Un primo esempio di come la sperimentazione possa convivere con la tradizione.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Giallo oro con riflessi bronzo.

Olfatto

Profumi di acacia e fiori, poi subentra un frutto leggero ed elegante e note di confetteria.

Gusto

Minerale con aromi di tostato, è fresco, secco, fine complesso, di corpo, il finale agrumato invita al sorso successivo.

Abbinamenti

Ottimo con piatti di pesce ed a tutto pasto.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO NV
VITIGNI 40% Chardonnay, 60% Pinot Nero
ALCOL 12.50
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE AOC Champagne
TEMPERATURA 6-8
UBICAZIONE Bouzy (France)
PERLAGE Perlage fine e vivace.
TIPOLOGIA Champagne

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: George Remy
Indirizzo: Bouzy (France)

Georges Remy è un giovane vigneron, di indole calma e piena di buoni propositi. Inizia a collaborare part-time per il vigneto di famiglia nel 2005 e contemporaneamente sviluppa con successo una piccola società di servizi per altre aziende vitivinicole. Questo si rivelerà, a detta stessa di Georges, la chiave per accellerare in modo incessante il processo di sperimentazione, e di apprendimento nel rapporto con la vigna. Grazie al confronto con altri vigneron e all'avvicinamento sempre più convinto verso tecniche di lavorazione della vigna sempre più sensibili e sosteniblili, a partire dal 2011, quando Georges assume le redini dell'attività di famiglia, abbandona definitivamente l'utilizzo di qualsiasi erbicida di natura chimica sposando in toto i dettami dell'agricoltura biologica e biodinamica. Il vigneto che si estende per 4,6 ettari, dal 2015 è certificato biologico. Gran parte delle vigne sono localizzate a Bouzy e in piccola parte a Tauxieres, località che si contraddistingue per la presenza di terreni argillosi scuri ricchi di silici e gesso. Oltre ai tradizionali trattamenti previsti dal disciplinare biologico, Georges mette in campo l'utilizzo di trattamenti a base di erbe così come qualche preparato biodinamico, allo scopo di ridurre al minimo l'utilizzo di solfiti in vinificazione. I vini sono realizzati con il minimo intervento possibile. Fermentazioni spontanee in botti e affinamento sulle proprie fecce fino all'imbottigliamento che avviene seguendo i cicli lunari.