• Lieviti indigeni

Graci Feudo di Mezzo Etna Rosso 2016

34,00 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Il Feudo di Mezzo di Graci è un Etna Rosso corposo e intenso che ci offre un bouquet ricco, intenso e variegato.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Rosso rubino, con un finale granato.

Olfatto

Bouquet intenso con note di more e ribes nero, con un finale che alterna richiami di viola ad alloro.

Gusto

Corposo e intenso, con una bella agilità e una buona trama tannica, dal finale sapido, minerale e persistente.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2016
VITIGNI 5% Nerello Cappuccio, 95% Nerello Mascalese
ALCOL 14.50
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Etna
TEMPERATURA 16-18
AFFINAMENTO 24 mesi in botti di rovere da 15 hl.
PRODUZIONE ANNUA 0
VINIFICAZIONE Fermentazione con lieviti indigeni in tini di rovere da 10/15 hl.
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Gambero Rosso 2014
Veronelli 2016
Bibenda 2014
Bibenda 2016
Bibenda 2017
Wine Advocated 2016 92
James Suckling 2014 2

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Graci
Anno avviamento: 2004
Ettari coltivati: 25
Nome enologo: Alberto Aiello Graci, Emiliano Falsini
Indirizzo: Contrada Arcurìa - Passopisciaro - Castiglione di Sicilia (CT)
Sito web: www.graci.eu

Alberto Aiello Graci è un ragazzo di trentacinque anni che ha deciso di cambiare vita dopo gli studi di Economia e un impiego a Milano. Ha scelto di tornare in Sicilia e di iniziare un mestiere nuovo, quello del viticoltore. Oggi da quasi due anni lo affianca con la stessa grande dedizione e passione la sorella più giovane, Elena. Da quando ha intrapreso questa nuova avventura, Alberto ha sempre avuto le idee chiare: ha ripreso in mano vigne di una bellezza splendente, piante coltivate ad alberello che il tempo, il clima e l’opera di viticoltori hanno modificato nella forma. Uva e vulcano, questo sono i vini di Graci, unici interpreti di un terroir straordinario. La cantina è un vecchio e maestoso palmento recuperato con maestria da Alberto. Qui una parte è occupata dalla struttura produttiva, mentre una parte, con volte a crociera, ospita ancora le vecchie botti e gli strumenti per la produzione del vino.