La Fortezza Falanghina del Sannio Sottozona Taburno 2019

7,67 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

La Cantina La Fortezza nasce dalla passione di Enzo Rillo, che decide di prendere le redini dell'azienda dopo aver trascorso un'adolescenza a scorrazzare sui vigneti in provincia di Benevento.

Siamo a Torrecuso dove la coltivazione delle vigne ha un storia secolare e dove Aglianico e Falanghina del Taburno sono i principali artefici della produzione vinicola della zona.

Un'azienda che ha nella bellissima cantina al centro dei vigneti l'elemento che la lega con la tradizione delle antiche masseria e che esprime tutto il suo attaccamento alla terra.

Eccellenza nella produzione di questa cantina è senza dubbio la Falanghina del Sannio Sottozona Taburno, un bianco che racchiude tutta la freschezza ed i profumi di questa terra.

Le uve di Falanghina vengono raccolte a mano per poi vinificare in acciaio, queste fasi sono seguite constantemente per garantire che tutto il processo preservi le proprietà di questo splendido vitigno. 

Questa Falanghina segue le norme della buona pratica agricola che si basano su un'agricoltura rispettosa dell'ambiente e del ciclo vitale della vigna.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Giallo paglierino con riflessi verdognoli.

Olfatto

Profumo fresco con note di agrumi e fiori bianchi.

Gusto

Vino dalla spiccata acidità ma allo stesso tempo di buon equilibrio e profumo.

Abbinamenti

Ottima come aperitivo, con piatti di pesce crudo e formaggi giovani.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2019
ALCOL 13.00
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Tra la fine di settembre e i primi di Ottobre. Raccolta manuale in recipienti di piccole dimensioni.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Falanghina del Sannio
TEMPERATURA 10-12
UBICAZIONE Torrecuso (BN)
TIPOLOGIA Bianchi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Gambero Rosso 2018
Veronelli 2018
Bibenda 2018

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: La Fortezza
Anno avviamento: 2005
Ettari coltivati: 60
Nome enologo: Vittorio Festa
Indirizzo: Località Tora II - Torrecuso (BN)
Sito web: www.lafortezzasrl.it

Tra questi produttori si colloca una valida realtà: la Cantina La Fortezza, il cui vero punto di forza è costituito da un mix di qualità del terreno, esposizione, altitudine e cura della vigna. I vitigni che caratterizzano la produzione vitivinicola della Cantina sono l’Aglianico del Taburno, in quantità tale da permettere alla stessa azienda di effettuare un’accurata selezione in vigna per le diverse linee di vendita garantendo la produzione di vini di altissimi pregio, come ad esempio, l’Aglianico Riserva, il quale ha ricevuto una medaglia d’oro durante il Concorso Enologico Internazionale 2019. Le uve di questo vino provengono da una vigna di circa settanta anni di età. Un altro vitigno è la Falanghina del Taburno, la cui esposizione dei vigneti garantisce un risultato ottimale in termini di grado zuccherino, profumi ed acidità del vino senza dover ricorrere a tagli durante la fase di lavorazione. Le vigne di Greco e di Fiano destinate alla produzione della Cantina, oltre ad essere prodotte dalla stessa azienda, vengono anche selezionate in esterno. Ai produttori viene imposto un severo e meticoloso disciplinare di coltura. Interamente rivestita in pietra e ben integrata nel paesaggio circostante, la Cantina si compone di due corpi. Nella parte superiore una Villa ed ampi spazi aperti. Un luogo incantevole dalla vista meravigliosa protesa verso l’Appennino che separa la Campania dalla Puglia. Il corpo sottostante, il quale si apre oltre due portoni in stile medievale rigorosamente lavorati in legno massello, ospita l’attività produttiva vera e propria. Una perfetta miscela di tradizione e moderna tecnologia. Le volte a botte, che sovrastano l’area destinata ad ospitare l’invecchiamento del vino, sono interamente rivestite in mattoncini di terracotta ed in parte scavate nel tufo. Caratteristiche che ci riportano ad un’idea di cantina vicina a quelli che furono i vecchi “cellai” delle masserie rurali, luoghi che venivano destinati alla conservazione sia del vino sia degli alimenti. Il locale di lavorazione, in cui sono collocati i macchinari per la vinificazione, la sala di imbottigliamento ed etichettatura, i serbatoi in acciaio ed il magazzino per le merci destinate alla commercializzazione completano la Cantina, con un potenziale produttivo di circa due milioni di bottiglie. Il nostro team di food blogger ha avuto il grande onore di degustare ed assaporare diversi vini di altissimo livello tra cui Falanghina del Sannio “Taburno”, Sannio Fiano Doc, Sannio Greco Doc, Aglianico del Taburno DOCG, Sannio Piedirosso Doc, Rosato Aglianico del Taburno, Oro del Marchese Falanghina Extra Dry, Maleventum Falanghina Brut.