La Serena Brunello di Montalcino 2015

43,41 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Un'azienda a conduzione famigliare collocata nelle vicinaze di Montalcino, dove vengono prodotti alcuni dei vini più imporatanti della tradizione vinicola italiana.

"Naturalmente Montalcino" è il claim che campeggia sul loro sito e che l'azienda La Serena ha voluto darsi dopo la conversione dei suoi vigniìeti ad agricoltura biologica. Qui si produce il Re dei vini, ossia il Brunello di Montalcino.

L'espressione per antonomasia del Sangiovese, il vino conosciuto in tutto il mondo che nella sua veste naturale riesce ad esaltare tutte le sue qualità.

Complesso, dai sentori speziati, bilanciato e dalla struttura ampia ed armonica.

Un piacere per il palato!

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso rubino intenso e brillante con raffinati riflessi granata.

Olfatto

Profumo complesso e pieno di espressioni con attacco di note fruttate fresche ed invitanti, soprattutto piccoli frutti neri di bosco, seguito da sottili sentori speziati dolci ed eleganti suggestioni balsamiche con finale di foglia di tabacco essiccato.

Gusto

Tannini lunghi, vivaci ed al tempo stesso setosi, egregiamente sostenuti da un buon livello di freschezza acida, da un volume ampio ed un corpo opulento con un mirabile risultato finale in termini di armonia, integrazione ed equilibrio delle componenti.

Abbinamenti

Per la complessità tipica di questo brunello si consigliano piatti strutturati, caratteristici della tradizione toscana, a base di carne e cacciagione Eccellente abbinato a formaggi stagionati per un dopo pasto da meditazione.

Dettagli

Caratteristiche

SISTEMA DI ALLEVAMENTO Cordone Speronato e Guyot (capovolto toscano).
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOCG Brunello di Montalcino
TERRENO Terreno misto con argilla, sabbia e galestro.
AFFINAMENTO Segue fermentazione malolattica ed affinamento in botti di legno da 20-40 ettolitri. Il disciplinare di produzione prevede periodo minimo di affinamento in legno di 24 mesi, a La Serena aspettiamo il naturale processo di affinamento che non è mai lo stesso ma in funzione delle uve e dell'annata può raggiungere anche i 30 mesi.
PRODUZIONE ANNUA
VINIFICAZIONE Fermentazione alcolica in vasche di acciaio.
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Wine Spectator 2012 96
Wine Spectator 2013 93
Wine Spectator 2015 94
Wine Advocated 2013 92
James Suckling 2012 93
James Suckling 2013 93
James Suckling 2015 95

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: La Serena
Indirizzo: Loc La Serena 151 - Montalcino (SI)
Sito web: https://cantinalaserena.com/

“Ogni volta che mi trovo a motivare la rigogliosità dei miei filari, provo a far capire che cosa significa entrare in sintonia con le proprie vigne e lavorare solo quando serve. Partendo dalla convinzione che il tutto parte dalla radice, la prima cosa da tenere ferma è la gestione del suolo perché la viticoltura parte da lì. Non fare non significa non conoscere e non vigilare sui nostri filari, ma intervenire in vigna solo quando è necessario. Questo spiega la nostra scelta di limitare al minimo l’interferenza sulla fauna e sulla flora spontanea del vigneto incentivando con semi autoprodotti in azienda l’inerbimento e posticipando il più possibile lo sfalcio dopo la fioritura affinché le api presenti nella nostra azienda possano fare il loro lavoro di impollinazione. Abbiamo una grande responsabilità nei confronti di tutto l’ambiente e siamo convinti che solo riconoscendo il valore di ogni nostra azione possiamo lavorare rispettandolo. Ecco perché la nostra filosofia è quella di intervenire nelle lavorazioni, nella gestione delle risorse idriche e nella vegetazione solo quando il vigneto necessita del nostro supporto, in perfetto equilibrio con l’ambiente. Equilibrio che si manifesta anche nello sforzo di creare o per meglio dire ritornare, passo dopo passo ad un’azienda completa, dove flora e fauna convivono in sinergia”. (Andrea Mantengoli)