Le Vie Angarano Cabernet Quare di Angarano 2013

18,00 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Le Quare di Angarano e? frutto dell'assemblaggio di uve Cabernet Sauvignon. L'azienda negli anni ha utilizzato e trapiantato i vecchi biotipi presenti in Azienda per non perdere le caratteristiche di tipicita? e unicita?. La conduzione degli appezzamenti e? seguita durante tutte le fasi fenologiche apportando tutte le pratiche per una produzione limitata e di Qualita?. La raccolta viene effettuata per singolo appezzamento e singola varieta?.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso rubino intenso.

Olfatto

Peperone e piccoli frutti rossi.

Gusto

Caldo, morbido, tannino ben integrato, ottima persistenza.

Abbinamenti

Accompagna bene arrosti, brasati, cacciagione, formaggi stagionati. Una ricetta della tradizione locale che suggeriamo: Toresàni allo spiedo di Breganze.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2013
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Cordone speronato con 8-10 gemme.
ALCOL 14.00
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Metà Ottobre, vendemmia manuale e selezione dei grappoli.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE IGT Veneto
TEMPERATURA 18-20
UBICAZIONE Bassano del Grappa (VI)
TERRENO Alluvionale, medio impasto.
AFFINAMENTO Elevazione in legno per circa 24 mesi; affinamento in bottiglia per circa 9 mesi.
PRODUZIONE ANNUA 3500
PIANTE PER ETTARO 4400
VINIFICAZIONE Vinificazione separata dei grappoli a 28-30 °C. Fermentazione alcolica di circa 15-18 giorni.
DECANTAZIONE 2 ore
TIPOLOGIA Rossi
RESA ETTARO 70 q.

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Villa Angarano
Anno avviamento: 2003
Ettari coltivati: 8
Nome enologo: Marco Bernabei
Indirizzo: Via Contrà Corte S. Eusebio, 15 - Bassano del Grappa (VI)
Sito web: www.villaangarano.com

L'Az. Agr. Bianchi Michiel si trova nella zona più a est della DOC Breganze, nel comune di Bassano del Grappa, attualmente comprende cinquanta ettari, di cui 8 a vigneto che si estende fino alla sponda destra del fiume Brenta. Il terreno di origine alluvionale e la brezza notturna della Valsugana donano un particolare beneficio sia alla vite che all'ulivo. E' per merito di tale ricchezza climatica che queste terre venete sono sempre state scelte e mai abbandonate e il vino, come testimonia anche il Palladio, qui si è sempre prodotto. Dopo quasi settecento anni di metodi tradizionali oggi le cinque sorelle Bianchi Michiel, cresciute con la passione per la vendemmia, con l'amore per il vino e con la consulenza dell'enologo Marco Bernabei, portano avanti la nuova produzione. La sfida è appena iniziata: dopo un'accurata ricerca dei cloni più adatti al territorio, allo scopo di esaltare i profumi che queste antiche terre possono donare, nel 2003 l'azienda iniziò il primo reimpianto del vigneto: Merlot e Cabernet, per seguire poi con Chardonnay e Vespaiola. Questi nuovi vini rappresentano per la cantina Bianchi Michiel il frutto di un lungo lavoro nato dal nostro rinnovato impegno per migliorare la qualità dei nostri prodotti.