Valutazione:
70%
3.5

Les Cretes Mon Blanc

8,11 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Il Monte Bianco fà da sfondo alla Cantina Les Cretes che si trova ai suoi piedi in una delle zone più belle ed affascinanti della Valle d'Aosta.
Principio cardine della filosofia di questa cantina è mantenere il legame con le generazioni passate valorizzando ii terroir, utilizzando tecniche di lavorazione in prevalenza manuale per salvaguardare tutto l'ecosistema.

Il Mon Blanc è il classico vino che sà di montagna, ottenuto da viti coltivate a 600-800 m di altitudine e vinificato in acciaio per preservarne fragranza e delicatezza.

E' il biglietto d'ingresso di questa cantina che si sta ritagliando uno spazio importante nella produzione valdostana.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Cristallino, colore giallo paglierino.

Olfatto

Al naso delicato e fruttato.

Gusto

Al gusto immediato e fragrante.

Abbinamenti

Antipasti misti, salumi, primi piatti (minestre di cereali, paste, zuppe) sformati, frittate di verdure, pesce, carni bianche, formaggi delicati di breve e media stagionatura.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO NV
VITIGNI 40% Chardonnay, 20% Malvasia Istriana, 40% Fumin
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot
ALCOL 12.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Manuale, a metà Settembre.

Dettagli

Informazioni

TEMPERATURA 6-8
UBICAZIONE Vigneti vari di proprietà aziendale
TERRENO Morenico, sciolto, sabbioso, giacitura varie con esposizione varie.
PIANTE PER ETTARO 7500
VINIFICAZIONE Pressatura soffice, fermentazione di 12 gg in acciaio inox (temperatura controllata 18-20 °C).
TIPOLOGIA Bianchi
RESA ETTARO 10000 Kg/ha.

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Michelle Lunardon

Alberto Stella

 Non mi ha entusiasmato, resta un buon vino e buono anche il suo rapporto qualità/prezzo.

Cantina

Nome: Les Crêtes
Anno avviamento: 1989
Ettari coltivati: 20
Nome enologo: Raffaele Crotta
Indirizzo: Località Villetos, 50 - Aymavilles (AO)
Sito web: www.lescretes.it

L'Azienda vitivinicola Les Crêtes nasce nel 1989 in Aymavilles (Valle d’Aosta), per opera di Costantino Charrère ed è oggi gestita dalla sua famiglia che, proprietaria di uno storico mulino ad acqua del ‘700 e delle antiche cantine di Via Moulins, si occupa, da cinque generazioni, di produzioni agroalimentari. La zona di coltivazione dei vigneti si estende per 25 ettari lungo l’asse orografico della Dora Baltea, nei comuni di Saint Pierre, Aymavilles, Gressan, Sarre, Aosta e Saint Christophe. L’areale produttivo, che ha origine nel difficile territorio di montagna, è caratterizzato da un’alta frammentazione dei vigneti ed elevate densità di impianto (8.000-9.000 piedi/Ha) dovute alle pendenze dei terreni, i cui suoli morenici e sabbiosi, costituiscono ambiente ideale per la coltivazione di numerose varietà autoctone ed internazionali. Il clima alpino influenza fortemente le caratteristiche organolettiche dei vini locali: le uve, vendemmiate tardivamente, subiscono forti sbalzi di temperatura dovuti all’escursione termica autunnale (giorno/notte +22°C/0°C); tale fenomeno, tipico delle aree montane, favorisce la formazione dei precursori aromatici nel grappolo, che arricchiscono considerevolmente la componente aromatica dei vini. La gestione agronomica dei vigneti, basata sul rispetto dell’ambiente, è con la valorizzazione del "terroir", punto focale di una filosofia aziendale che vede unite tradizionali tecniche di coltivazione e passione per innovazione e ricerca tecnologica. I trattamenti fitosanitari, in linea con i programmi europei di settore, prevedono un limitato uso di fitofarmaci. La produzione annua complessiva è di circa 230.000 bottiglie. Il comparto di vigneti più ampio si sviluppa nella zona "Les Crêtes" di Aymavilles, dove la panoramica collina del Côteau la Tour offre la sua torre medievale, oggi simbolo dell’azienda.