Les Cretes Mon Rouge

7,83 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso rubino.

Olfatto

Fresco, immediato, delicato, al naso floreale e fruttato.

Gusto

In bocca morbido e delicato.

Abbinamenti

Antipasti misti, salumi, primi piatti, sformati, carni bianche e rosse, formaggi.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO NV
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot
ALCOL 14.00
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Manuale, a metà Ottobre.

Dettagli

Informazioni

TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Vigneti vari di proprietà aziendale ubicati nei comuni di Aymavilles, St. Pierre, Gressan e St. Christophe (AO)
TERRENO Morenico, sciolto, sabbioso presentante varie pendenze, esposizioni e giaciture.
AFFINAMENTO 6 mesi in acciaio inox.
PRODUZIONE ANNUA 7000
PIANTE PER ETTARO 75000
VINIFICAZIONE Fermentazione di 7 giorni in acciaio inox (temperatura 28-30 °C) con rimontaggi giornalieri.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi
RESA ETTARO 10000 kg.

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Les Crêtes
Anno avviamento: 1989
Ettari coltivati: 20
Nome enologo: Raffaele Crotta
Indirizzo: Località Villetos, 50 - Aymavilles (AO)
Sito web: www.lescretes.it

L'Azienda vitivinicola Les Crêtes nasce nel 1989 in Aymavilles (Valle d’Aosta), per opera di Costantino Charrère ed è oggi gestita dalla sua famiglia che, proprietaria di uno storico mulino ad acqua del ‘700 e delle antiche cantine di Via Moulins, si occupa, da cinque generazioni, di produzioni agroalimentari. La zona di coltivazione dei vigneti si estende per 25 ettari lungo l’asse orografico della Dora Baltea, nei comuni di Saint Pierre, Aymavilles, Gressan, Sarre, Aosta e Saint Christophe. L’areale produttivo, che ha origine nel difficile territorio di montagna, è caratterizzato da un’alta frammentazione dei vigneti ed elevate densità di impianto (8.000-9.000 piedi/Ha) dovute alle pendenze dei terreni, i cui suoli morenici e sabbiosi, costituiscono ambiente ideale per la coltivazione di numerose varietà autoctone ed internazionali. Il clima alpino influenza fortemente le caratteristiche organolettiche dei vini locali: le uve, vendemmiate tardivamente, subiscono forti sbalzi di temperatura dovuti all’escursione termica autunnale (giorno/notte +22°C/0°C); tale fenomeno, tipico delle aree montane, favorisce la formazione dei precursori aromatici nel grappolo, che arricchiscono considerevolmente la componente aromatica dei vini. La gestione agronomica dei vigneti, basata sul rispetto dell’ambiente, è con la valorizzazione del "terroir", punto focale di una filosofia aziendale che vede unite tradizionali tecniche di coltivazione e passione per innovazione e ricerca tecnologica. I trattamenti fitosanitari, in linea con i programmi europei di settore, prevedono un limitato uso di fitofarmaci. La produzione annua complessiva è di circa 230.000 bottiglie. Il comparto di vigneti più ampio si sviluppa nella zona "Les Crêtes" di Aymavilles, dove la panoramica collina del Côteau la Tour offre la sua torre medievale, oggi simbolo dell’azienda.