Luretta I Nani e le Ballerine Sauvignon 2020

13,59 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Felice Salamini è il fondatore della cantina Val Luretta, nata dall'idea di creare una serie di etichette in maniera naturale e slegate da legami con il terreno su cui le vigne sono coltivate. Una produzione che sposa la filofosia biologica, dalla grande bevibilità in grado di essere apprezzata a livello nazionale ed internazionale.

Sulle colline piacentine, Felice coltiva alcuni dei vigneti internazionali più diffusi tra cui il Sauvignon Blanc, che trova qui una perfetta dimora per esprimere tutte le qualità.

Qualità che ritroviamo in questo Sauvignon "I nani e le ballerine", un vino che sorprende per la sua sapidità e per la continua evoluzion una volta versato nel calice.

Un bianco dalla grande freschezza e delicatezza, capace di appagare le richieste dei commensali più esigenti.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Paglierino con nuance dorate.

Olfatto

Olfatto deciso, declinato su toni di lemongrass, fiori di lantana, salvia, pesca bianca e pietra di sale.

Gusto

All'approccio iniziale caldo e morbido fanno da contraltare intense note agrumate e una carica sapida di buona persistenza.

Abbinamenti

Primi piatti delicati e secondi.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2020
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Cordone speronato
ALCOL 13.00
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Colli Piacentini
TEMPERATURA 8-10
UBICAZIONE Gazzola (PC)
TERRENO Marne calcaree.
PIANTE PER ETTARO 5000
VINIFICAZIONE Lieviti indigeni in vasche d'acciaio inox.
TIPOLOGIA Bianchi
RESA ETTARO 5000 kg

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Veronelli 2016
Bibenda 2017

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Luretta
Anno avviamento: 1992
Ettari coltivati: 50
Nome enologo: Alberto Faggiani
Indirizzo: Castello di Momeliano - Gazzola (PC)
Sito web: www.luretta.com

La storia della cantina Luretta è anzitutto la storia di una grande ambizione personale portata avanti da Felice Salamini il quale, alla fine degli anni Ottanta, ha compiuto il grande salto da allevatore di bestiame a viticoltore e produttore di vino. Come location della sfida ha eletto la zona della Valle Luretta, posta sulle prime propaggini dell'Appennino Piacentino, e la sua vittoria è stata di aver trasformato un territorio non proprio rinomato per la produzione enologica in una fucina di ottimi vini. Negli anni Felice e i suoi discendenti hanno dimostrato di padroneggiare le più disparate tecniche di vinificazione, dando vita a una variegata raccolta di etichette che include anche spumanti Metodo Classico di notevole livello.