-
  • Artigianali

  • Rifermentati

  • Biologici

15%

Majolini Franciacorta Altera Rosé Brut

Special Price 19,61 € Regular Price 23,07 €
Stai risparmiando 3.46
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

La storia della famiglia Majolini inizia negli anni 60 quando Valentino Majolini comincia la produzione di vino rosso. Oggi siamo alla terza generazione di produttori secondo i quali la Cantina ha da sempre una funzione sociale impegnandosi a sostenere attività mirate alla sostenibilità ambientale.
Tutte le energie usate provengono da fonti naturali e rinnovabili e le metodologie di produzione usate sono quelle biologiche.

Produttori di vini di eccellenza la famiglia Majolini si segnala per le grandi produzioni di Franciacorta. Un vino molto interessante è l'Altera Rosé Brut la cui finezza è il frutto di un equilibrio tra ricerca e naturalezza.
La vendemmia viene fatta esclusivamente a mano con le uve che sono riposte in modo delicate dentro delle piccole cassette per conservare l'integrità.
Una volta diraspate vengono messe in vasca per effettuare la criomacerazione che per mette di estrarre il colore e preservare l'aroma del Pinot Nero.
Fermentazione in vasche d'acciaio e maturazione con i propri lieviti per minimo due anni.

Un vino dalla grande personalità che accompagna una cena tra amici in modo egregio.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Bel rosa cerasuolo spumeggiante.

Olfatto

Assetto aromatico impostato su confetture di fragole e lamponi, pane integrale, felce e timide folate minerali.

Gusto

Sorso particolarmente sfizioso, dotato di ricca trama fruttata, vivacizzata dall'opportuna carica acido-sapida.

Abbinamenti

Aperitivi, piatti di pesce e crostacei si accompagnano in maniera sublime con questo vino.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO NV
ALCOL 12.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Le uve, a perfetto grado di maturazione, in tempi brevissimi dalla raccolta, vengono messe a raffreddare e successivamente diraspate.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOCG Franciacorta
TEMPERATURA 6-8
UBICAZIONE Ome (BS)
AFFINAMENTO In primavera viene realizza la cuvée ed effettuato l'imbottigliamento per la presa di spuma. Il vino di base utilizzato è di sola annata ma proveniente da vigneti diversi. Il vino viene poi fatto maturare sui propri lieviti per un periodo minimo di 2 anni.
PRODUZIONE ANNUA 6000
VINIFICAZIONE Vengono messe in vasca con le bucce ad una temperatura massima di 5 °C per circa 6-8 ore. Questa metodologia è chiamata criomacerazione o macerazione a freddo e permette di estrarre un po' di colore, che ad ogni vendemmia è diverso, e permette di preservare l'aroma dell'uva Pinot Nero. Segue una soffice spremitura e la fermentazione in vasche d'acciaio ad una temperatura controllata di circa 18 °C.
TIPOLOGIA Spumanti

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Veronelli -
Bibenda -

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Majolini
Anno avviamento: 1981
Ettari coltivati: 24
Nome enologo: Jean Pierre Valade, Cesare Ferrari
Indirizzo: Via Manzoni, 3 - Loc. Valle - Ome (BS)
Sito web: www.majolini.it

Le radici che legano la famiglia Majolini alla sua terra sono profonde e partono da lontano – ci racconta Ezio Maiolini – Vanno cercate fin nel XV secolo, quando la nostra famiglia si insedia ad Ome. Il legame con la viticoltura nasce quasi subito e già il nostro cognome, mutuato proprio da un vitigno autoctono, quello dell’uva Majolina, è la testimonianza di questa avventura. Il legame alla nostra terra ci ha portato grandi soddisfazioni! Soprattutto a nostro padre Valentino da cui abbiamo ereditato la passione e l’amore per la produzione del vino. Fu lui a decidere, verso la fine degli anni ’60, di sistemare la vecchia cantina di famiglia e di avviare la coltivazione del Ruc di Gnoc, un magnifico vigneto d'alta collina che ancora oggi produce l’omonimo vino. Nessun stupore, quindi, se io e i miei fratelli abbiamo voluto rafforzare le nostre radici, sviluppando ulteriormente il progetto avviato da nostro padre. La svolta decisiva è avvenuta con l’acquisizione, all'inizio degli anni '90, della splendida area denominata Campèi. Nel 1995 sono iniziati i lavori per la costruzione della nuova cantina, una realtà di 4.000 metri coperti, posta a dominio di una vallata incomparabile. Parlare di sviluppo di una cantina significa dare una grande importanza alla ricerca. Chi produce un vino d’eccellenza, non può e non vuole pensare allo sviluppo in termini numerici, ma in termini qualitativi. Dal 1981 ad oggi il nostro principale impegno è stato accrescere il potenziale dei nostri vigneti, proteggere e accrescere il valore del territorio e ottimizzare le procedure produttive nel rispetto rigoroso della tradizione vinicola.