• Lieviti indigeni

  • Biologici

Massimo Rivetti Rosé Duemilanove 72 mesi 2010

22,20 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Questo metodo classico della scuderia Rivetti è prodotto usando uve Nebbiolo e Pinot Nero che vengono lasciate riposare per molto mesi sui proprio lieviti. Si parte dal vigneto con la vendemmia fatta nelle ore più fresche e usando anche ghiaccio secco per preservare le uve in modo migliore.
IL risultato è un vino interessantissimo, dotato di eleganza e finezza che lo rendono un campione di razza.
Oltre al perlage fine e persistente si presenta di colore rosa antico. Sentori di frutta, lieviti e crosta di pane arrivano precisi al naso. La struttura è equilibrata e ben bilanciata dal'acidità e freschezza.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Elegante rosa antico.

Olfatto

Sentori di frutti rossi, lieviti e crosta di pane.

Gusto

Equilibrato con la struttura che è ben controbilanciata da acidità e freschezza.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2010
VITIGNI 70% Nebbiolo, 30% Pinot Nero
ALCOL 13.00
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Prima decade di Settembre.

Dettagli

Informazioni

TEMPERATURA 6-8
UBICAZIONE Mango (CN)
TERRENO Calcareo
AFFINAMENTO Acciaio cella frigorifera 6 mesi sulle fecce fini.
PRODUZIONE ANNUA 0
VINIFICAZIONE In acciaio a temperatura controllata.
PERLAGE Perlage fine e persistente.
TIPOLOGIA Spumanti

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Rivetti Massimo
Anno avviamento: 2001
Ettari coltivati: 25
Nome enologo: Massimo Rivetti
Indirizzo: Via Rivetti, 22 - Neive (CN)
Sito web: www.rivettimassimo.it

L’azienda Massimo Rivetti con i suoi 25 ettari di vigneti, coltivati interamente nel sistema biologico, presenta una gamma sia di vitigni tradizionali che internazionali. La produzione annuale è di circa 100.000 bottiglie, principalmente suddivise fra Barbaresco e Barbera d’Alba. Gli appezzamenti sono raggruppati intorno a tre cascine: Froi, Garassino e Palazzina. Nella prima, sita nel comune di Neive, si trova la cantina che sorge sulla collina Serraboella, una delle più importanti per la produzione di Barbaresco.