-

Mauro Veglio Barolo Gattera 2017

46,24 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Dominato dal famoso cedro del Libano, il Gattera è una Menzione Geografica del Barolo che prende il nome dall’omonima cascina che domina l’area. Ubicato al confine tra i comuni di La Morra e Castiglione Falletto, ha un andamento piuttosto articolato con versanti che salgono dalla provinciale per Barolo verso la frazione Annunziata, in un arco collinare che va da sud-ovest e sud-est verso nord-est. I suoli tortoniani di La Morra (argille, sabbia e calcare) incontrano gli elveziani di Castiglione (marne brune molto compatte). Qui sono trovaiamo la produzione di imèportanti Barolo tra i quali il Gattera 2016
Il Barolo Gattera 2016 è ottenuto tramite una macerazione con le bucce in vasche d’acciaio, fermentazione alcolica in inox  dove svolge anche la fermentazione malolattica. In seguito il vino viene affinato in botti di rovere per 24 mesi. Dopo essere stato decantato in inox il vino può essere imbottigliato senza filtrazioni o chiarifiche. Le sue caratteristiche sono colore rubino tendente al granato, profumo fruttato e floreale, sapore avvolgente e morbido con un tannino delicato e salivante. Abbinato con carni rosse e formaggi stagionati è fantastico!

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rubino tenue con leggere note granato.

Olfatto

Etereo con note di spezie dolci molto personalizzate che ben si combinano con sentori fruttati e floreali.

Gusto

Caldo, leggermente balsamico con note delicatamente tanniche e buon equilibirio alcoolico. Corpo ben strutturato e generoso, tannini dolci e salivanti. L'eccellente esposizione con grande energia termica caratterizza in modo determinante questo vino.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2017
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot
ALCOL 14.50
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOCG Barolo
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Loc. Cascina Nuova - La Morra (CN)
TERRENO I suoli tortoniani di La Morra (argille, sabbia e calcare) incontrano gli elveziani di Castiglione (marne brune molto compatte).
AFFINAMENTO Successivamente, verso dicembre, il vino viene messo in piccole botti di rovere, 30% nuove e 70% di secondo e terzo passaggio, dove rimane ad affinarsi per un totale di 24 mesi. Dopo essere stato decantato in inox il vino può essere imbottigliato senza filtrazioni o chiarifiche.
PRODUZIONE ANNUA 6000
VINIFICAZIONE Macerazione con le bucce in vasche d'acciaio a temperatura controllata per 12 giorni, poi si svina e si conclude la fermentazione alcolica in inox (20 giorni circa) dove, mantenendo la temperatura contollata, svolge anche la fermentazione malolattica.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Gambero Rosso 2015
Gambero Rosso 2016
Veronelli 2014
Bibenda 2015
Wine Spectator 2013 93
Wine Advocated 2015 93
Wine Advocated 2016 94
James Suckling 2015 96
James Suckling 2016 96

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Mauro Veglio
Anno avviamento: 1992
Ettari coltivati: 14
Nome enologo: Mauro Veglio, Gianfranco Cordero
Indirizzo: Fraz. Annunziata, 50 - Loc. Cascina Nuova - La Morra (CN)
Sito web: www.mauroveglio.com

Per capire la nostra storia bisogna risalire agli inizi del ‘900, in borgata Ciotto, a La Morra. È in questo pugno di case che la famiglia Veglio, da generazioni, si dedica alla terra. Essere contadini delle Langhe significa piegarsi sulle viti, coltivare frutta e ortaggi, seguire le bestie, inventarsi ogni giorno nuovi modi per andare avanti. Era una vita difficile e povera. Angelo Veglio, nato nel 1928, durante l’inverno girava le cascine come «masacrin», una specie di macellaio domestico per la preparazione di salami. D’estate, dopo il lavoro nei campi, si metteva in viaggio per il mercato di Canale, dove vendeva le poche pesche del suo frutteto. Angelo aveva un sogno: lasciare la mezzadria e l’agricoltura per dedicarsi al vino; acquistare vigneti di proprietà e vinificare le bottiglie con il suo nome, utilizzando quei vitigni delle Langhe - su tutti il nebbiolo - di cui, con lungimiranza, aveva capito il potenziale. Oggi la nostra azienda produce circa 120 mila bottiglie su circa 19 ettari di vigneti distribuiti tra La Morra e Monforte d’Alba e Barolo. Crediamo in un vino equilibrato, rispettoso del territorio e della tipicità d’origine, frutto di un attento lavoro di selezione in vigna e un’altrettanta cura in cantina. Produciamo quattro grandi cru (o Menzioni Geografiche Aggiuntive) del Barolo: l’Arborina, il Gattera, il Rocche dell’Annunziata e il Castelletto. Accanto al Barolo vinifichiamo anche i grandi rossi di Langa: il Langhe Nebbiolo, il Barbera e il Dolcetto d’Alba.