Michele Chiarlo Barbera d'Asti Superiore Nizza La Court 2017

35,00 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Nel cuore del "Nizza", a Castelnuovo Calcea, la nostra tenuta La Court. La Court è il nome, in piemontese, di una delle tre cascine della tenuta: due colline magiche dove nasce il Parco artistico "Orme su La Court". La Barbera "Nizza" La Court nasce solo nelle annate che noi reputiamo eccellenti.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso rubino carico con riflessi sericei brillanti.

Olfatto

Complesso, delicato, avvolgente con grande personalità; note di ciliegia marasca, frutti neri, cioccolato e caffè.

Gusto

Strutturato, avvolgente, di grande freschezza e setosità.

Abbinamenti

Eccellente con piatti di carni rosse, paste con sughi di carne, formaggi stagionati.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2017
ALCOL 14.00
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOCG Barbera d'Asti
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Castelnuovo Calcea
TERRENO Povero di sostanza organica ma ricco di microelementi, in particolare magnesio.Denominato sabbie astiane, è fondamentalmente limoso ed ha origine da sedimentazione marina .
AFFINAMENTO 1 anno,metà in botte grande, metà in barrique di Allier quindi affina in bottiglia per almeno 15 mesi.
VINIFICAZIONE Fermentazione di 12 giorni in tini di rovere da 55 hl a contatto con le bucce, con il sistema di bagnatura del cappello a doccia e temperatura 30°-27° C.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Gambero Rosso 2010
Veronelli 2010
Veronelli 2016
Bibenda 2010
Wine Spectator 2010 89
Wine Advocated 2010 91
Wine Advocated 2013 89
James Suckling 2010 91
James Suckling 2011 91
James Suckling 2012 92
James Suckling 2013 92
James Suckling 2015 91

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Michele Chiarlo
Anno avviamento: 1956
Ettari coltivati: 60
Nome enologo: Stefano Chiarlo e Gianni Meleni
Indirizzo: Calamandrana (AT)
Sito web: www.michelechiarlo.it

Nelle tre aree piemontesi dove sono dislocate le nostre strutture - Langhe, Monferrato e Gavi - disponiamo di 110 ettari di vigneti: 60 di proprietà e 50 in affitto a lungo termine. Uno staff tecnico coordinato dall'enologo Stefano Chiarlo si occupa della loro gestione ed ha la funzione di seguirne scrupolosamente la coltivazione per produrre grande qualità nel rispetto di severi criteri ecologici. In particolare, vengono eseguiti: equilibrata e severa potatura in funzione degli obiettivi enologici; trattamenti anticrittogamici con utilizzo di prodotti a basso impatto ambientale seguendo la tecnica della lotta guidata; meticolosa sfogliatura manuale; inerbimento degli interfilari;mancato impiego di prodotti antimuffa. A partire dagli anni '80 abbiamo compreso che una straordinaria elevazione della qualità è ottenibile attraverso una ridotta resa per ceppo - bassissima per i vini di vertice e moderata per i vini classici - attraverso un severo diradamento dei grappoli e siamo stati fra i primi in Piemonte ad adottare tale operazione. Infine, eseguire la vendemmia seguendo gli indici di maturazione fenolica ci ha permesso di produrre vini di maggior concentrazione e con sapori più armonici. Un vigneto dislocato in grandi terroir, unitamente ad una minuziosa ed appassionata gestione del medesimo, sono i veri "segreti" per produrre grande qualità. I nostri obiettivi primari sono sempre stati avere vigneti solo in prestigiose colline e dedicare i nostri maggiori sforzi alla coltivazione attenta dei medesimi, cercando di apportare ogni anno dei miglioramenti gestionali.