Mont Albano Amarone della Valpolicella Bio 2017

31,99 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso intenso con riflessi granati.

Olfatto

Al naso rivela un bouquet ricco di frutta, con la tipica nota di ciliegia sotto spirito, viola appassita, di spezie, soprattutto cannella e noce moscata.

Gusto

Al palato è ricco, intenso, con un tannino elegante ed una grande morbidezza.

Abbinamenti

Si accompagna a piatti importanti, carni rosse, selvaggina, formaggi piccanti e stagionati.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2017
VITIGNI 50% Corvina, 15% Rondinella, 30% Corvinone, 5% Oseleta
ALCOL 15.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Le uve attentamente selezionate in vigneto e raccolte in piccole cassette sono appassite per circa 3 - 4 mesi in locali asciutti e ben aerati.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOCG Amarone della Valpolicella
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Vigneti delle Colline a nord-est di Verona
TERRENO Terreni di composizione argilloso calcarea.
AFFINAMENTO Dopo una prima evoluzione in cemento ? in modo da consentire lo svolgimento della fermentazione malolattica ? ha inizio l'affinamento in botti di rovere di medie e grandi dimensioni per circa 30 mesi. Dopo l'imbottigliamento il vino riposa per almeno 3 mesi in bottiglia.
VINIFICAZIONE Al raggiungimento dell'ideale grado di appassimento sono pigiate e poste a fermentare in serbatoi d'acciaio termocondizionati. Avviata la fermentazione questa si prolunga per circa 30 giorni per consentire il totale sviluppo dell'alta gradazione del vino.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Sartori Casa Vinicola
Anno avviamento: 1898
Ettari coltivati: 120
Nome enologo: Marco Dell'Eva e Franco Bernabei
Indirizzo: Via Casette, 4 - Santa Maria di Negrar (VR)
Sito web: www.sartorinet.com

“Ho conosciuto il mio bisnonno, ma non mio nonno, perché il destino volle che il padre sopravvivesse a suo figlio”, racconta Andrea Sartori, Presidente dell’azienda vitivinicola. “Nonostante il carattere scontroso nutriva per mio fratello e per me una particolare predilezione. Chissà, forse intravedeva già negli eredi il futuro della sua impresa”. L’azienda Sartori nasce infatti proprio dalla verve imprenditoriale di nonno Pietro, personalità eccentrica sì, ma magmatica dal punto di vista commerciale. Le sue giornate trascorrevano fra mille imprese differenti. Tuttavia, questo turbinio di interessi trovava un perno, stabile, nella conduzione della sua trattoria. Oggi Sartori è un’azienda di successo dalla vocazione internazionale, che realizza oltre l’80% del suo fatturato in più di 50 Paesi: in tutta l’Europa, in America del Nord e del Sud, in Russia, nel Sud Est Asiatico. Quel motto “di Verona” e la fiera presenza di Cangrande della Scala che campeggiano sul logo, certificano il profondo e indissolubile legame con i luoghi, la storia, la bellezza e l’eleganza di una delle città più visitate al mondo. Sartori, come amano dire in azienda, ha sempre combattuto per Verona, lavorando esclusivamente sui vini classici veronesi: Valpolicella, Soave, Bardolino, Bardolino Chiaretto, reinterpretati in chiave elegante e personalizzata, per adattarli al gusto dei consumatori dei quattro angoli del mondo, grazie a percorsi enologici dedicati e, soprattutto, con il lavoro di fino fatto dai master blender e da un’equipe internazionale di enologi.