Morella Primitivo La Signora 2018

35,51 €
+-

Descrizione

Dettagli del vino

L’azienda si propone di valorizzare i propri vigneti di “antichi alberelli”, per ottenere una materia prima di assoluta concentrazione. La serie delle etichette bianche è costituita da vini fatti dai migliori vigneti, i più vecchi e dal carattere particolare. Il risultato è l'Old Vines, Primitivo in purezza di rango superiore, ottenuto dalla selezione delle migliori uve del vigneto di oltre 75 anni a cui si aggiunge oggi un nuovo cru La Signora, espressione di uno stile elegante ed allo stesso tempo rappresentativo della tipicità del Primitivo.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso rubino intenso.

Olfatto

Note fruttate di ciliegia e macchia mediterranea accompagnate da sentori balsamici e di spezie dolci.

Gusto

Pieno e di buona materia, con evidenti note di mora e ciliegia, ed un finale lungo e attraversato da una buona persistenza tannica e minerale.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2018
ALCOL 15.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Raccolta a mano in piccole cassette.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE IGT Salento
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Manduria (TA)
TERRENO Substrato di calcio drenate.
AFFINAMENTO In barriques di rovere di Allier per 12 mesi. Affinato in bottiglia per almeno 24 mesi.
PRODUZIONE ANNUA 3000
VINIFICAZIONE Fermentazione in piccoli tini con follature manuali e temperatura controllata a 28 °C. Pressatura molto soffice con torchio manuale tradizionale.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi
RESA ETTARO 35 q

Dettagli

Premi

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Morella
Anno avviamento: 2001
Ettari coltivati: 20
Nome enologo: Lisa Gilbee
Indirizzo: Via per Uggiano, 147 - Manduria (TA)
Sito web: www.morellavini.com

L'italiano Gaetano Morella e l’australiana Lisa Gilbee, una coppia unita e sempre sorridente. Il contadino e l’enologa sono riusciti a recuperare gli antichi alberelli, pulire il terreno, lasciarlo in condizioni migliori di come lo si è ereditato. Con coraggio e determinazione Lisa mette in atto i suoi propositi, acquista 16 ettari di vigneto a Manduria e inizia la sua paziente opera di recupero degli alberelli di Primitivo, la gran parte dei quali è stata piantata ben 80 anni prima. I metodi adottati in vigna sono il più naturali possibile come l'inerbimento del terreno con sfalcio, i preparati biodinamici e a base di erbe per evitare i prodotti chimici; in cantina si cerca di recuperare una tradizione vinicola molto antica quale la vinificazione a tini aperti, le follature manuali e il torchio verticale, tutto ciò per valorizzare al meglio un vitigno autoctono di grande pregio. E' il primitivo il vitigno padrone e simbolo di questa cantina. Tutta la linea di prodotti si distingue per freschezza, pulizia ed estrema eleganza.