Ognissole Primitivo Gioia del Colle 2017

11,35 €

PRODOTTO ESAURITO

Descrizione

Dettagli del vino

Nel cuore del Salento, a Sava in Puglia, nasce Ognissole, una tenuta di 50 ettari su terreni calcarei e argillosi, che qui assumono la tipica colorazione rossa.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Olfatto

Al naso rivela note fruttate, sentori di mora e ciliegia, oltre a una certa speziatura.

Gusto

In bocca è caldo, ricco e vellutato.

Abbinamenti

Pasta con sughi di carne, eccellente con carni rosse; ideale con il formaggio stagionato.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2017
ALCOL 14.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Raccolta manuale.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Primitivo di Gioia del Colle
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Fragagnano (TA), vicino a Manduria.
TERRENO Terreno calcareo misto ricco in scheletro.
AFFINAMENTO Successivamente, il vino viene ulteriormente affinato in acciaio per un periodo di circa 3 mesi e, dopo l'imbottigliamento, rimane in bottiglia per 2 mesi prima di essere messo in commercio.
VINIFICAZIONE Le uve ono vinificate in serbatoi di acciaio termo-condizionati; la macerazione, effettuata ad una temperatura non superiore ai 26 °C, si svolge nell'arco di 8-10 giorni. La fermentazione malolattica è completata entro l'inizio dell'inverno.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Veronelli 2013
Veronelli 2015

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Ognissole
Anno avviamento: 2013
Ettari coltivati: 41
Nome enologo: Luca D'Attoma
Indirizzo: Contrada Cefalicchio - Canosa di Puglia (BAT)
Sito web: www.ognissole.it

Il nome Ognissole, di origine greca, è citato in un poema di Leonida da Taranto (III sec. a.C.) che parla di queste terre come ricche di fascino, illuminate da “ogni sole” per gran parte della giornata. Ognissole racconta l’essenza della Puglia, in cui il sole e l’influenza del mare donano alle uve ricchezza, carattere ed eleganza. Il logo è la reinterpretazione in dettaglio del mosaico di una domus costruita tra la fine del III ed il II sec. a.C., conservato nel Museo Nazionale Archeologico di Taranto.