Pietradolce Etna Bianco Archineri 2019

38,36 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Paglierino con luminosi riflessi verdolini.

Olfatto

Apre su delicate nuance floreali di rosa bianca, mughetto e gelsomino, abbinati a ricordi di ananas e cedro siciliano, sollevati da echi iodati.

Gusto

Bocca morbida, incalzata da una garbata verve fresco-sapida che dona equilibrio. Chiusura contesa fra impressioni sapide e agrumate.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2019
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Alberello pre-phylloxera.
ALCOL 13.00
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Seconda decade di Ottobre.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOC Etna
TEMPERATURA 10-12
UBICAZIONE Versante Est dell'Etna, Contrada Caselle, Milo
TERRENO Franco sabbioso con abbondante presenza di scheletro.
AFFINAMENTO Acciaio e bottiglia.
PRODUZIONE ANNUA 5000
VINIFICAZIONE Raccolta manuale delle uve. Pressatura soffice.
TIPOLOGIA Bianchi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Veronelli 2019
Bibenda 2019
Wine Spectator 2013 89
Wine Spectator 2017 91
Wine Advocated 2017 92
Wine Advocated 2018 92
James Suckling 2018 92
James Suckling 2019 92

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Pietradolce
Anno avviamento: 2005
Ettari coltivati: 18
Nome enologo: Carlo Ferrini
Indirizzo: Contrada Rampante - Solicchiata - Castiglione di Sicilia (CT)
Sito web: www.pietradolce.it

Pietradolce nasce nel 2005, e trova la sua collocazione a Solicchiata, frazione del Comune di Castiglione di Sicilia, sul versante Nord-Est dell’Etna. Il vigneto si estende per 10 ettari, tra i 600 e gli 800 metri di altitudine, ed è suddiviso in tre appezzamenti ognuno ricadente in una diversa contrada: Marchesa, Moganazzi, e Chiusa Spagnolo. I terreni dei vigneti sono di natura franco-sabbiosa, con abbondante presenza di scheletro ed elementi minerali – generoso dono del vulcano Etna– che conferiscono ai vini peculiarità uniche nel loro genere. Si è scelto di coltivare unicamente vitigni autoctoni dell’Etna, allevati in buona parte nella tradizionale forma ad alberello. Scelta derivata dalla profonda convinzione che sia questo ciò che richiede il territorio. Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio e Carricante sono e saranno i principali protagonisti della storia di Pietradolce.