• Biologici certificati

Poderi San Lazzaro Passerina Corolla 2018

10,37 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

L’azienda Agricola San Lazzaro s.a.s. nasce nel maggio 2003 portando avanti la tradizione di famiglia, nella coltivazione della vite e nella produzione del vino di qualità, rispettando l’ambiente e i ritmi biologici del vigneto. La Passerina Corolla è una tipica produzione delle Marche realizzato con i principi biologici, un vino nel suo complesso semplice e pronto da bere. Il vino ha quel colore giallo paglierino tipico dell'uvaggio, piace perchè molto fresco e con un buon boquet floreale. Piatti a base di pesce o formaggi freschi si abbinamo benissimo con questo vino semplice ma che sorprende per persistenza.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Giallo paglierino, con riflessi dorati.

Gusto

Leggero e di pronta beva, con una bella freschezza e persistenza.

Olfatto

Sentori floreali delicati che si alternano a ricordi di frutta gialla.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2018
ALCOL 13.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Terza decade di Settembre.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE IGT Marche
TEMPERATURA 8-10
UBICAZIONE Offida (AP)
TERRENO Prevalenza di argilla.
AFFINAMENTO In acciao sui lieviti con batonage.
PRODUZIONE ANNUA 0
VINIFICAZIONE Vinificazione in bianco.
TIPOLOGIA Bianchi
RESA ETTARO 70 q

Dettagli

Premi

Nome: Poderi San Lazzaro
Ettari coltivati: 18
Indirizzo: Contrada San Lazzaro 88 - Offida (AP)
Sito web: www.poderisanlazzaro.it

L’azienda Agricola San Lazzaro s.a.s. nasce nel maggio 2003 portando avanti la tradizione di famiglia, nella coltivazione della vite e nella produzione del vino di qualità, rispettando l’ambiente e i ritmi biologici del vigneto. L’azienda, che è di proprietà di Paolo Capriotti e Carosi Elisetta, si trova in un’ottima posizione, in piena collina a 290 metri sul livello del mare, a circa 15 Km dall’Adriatico e 25 Km dai monti Appennini, è situata nel comune di Offida, il cuore del Rosso Piceno Superiore una delle DOC storiche Italiane. Il lavoro nella coltivazione della vite è diventata sempre più l’attività principale dei due coniugi e parte integrante di loro, in quanto è un’azienda a conduzione familiare, e dopo diversi anni hanno raggiunto la consapevolezza necessaria per dare una veste più definitiva e personale sia ai vini che alla cantina. Per dare origine a vini dal gusto non standardizzato, i vigneti sono coltivati da sempre in modo biologico, usando mezzi e tecniche nel rispetto dei tempi propri dell’agricoltura. La cantina piccola ma funzionale, è parte integrale di un casolare dei primi del ‘900, che sorge all’apice di un crinale con una panoramica che spazia dal mare alla catena appenninica. I vigneti sono disposti a sud, sud-ovest e nord-ovest, in un terreno prevalentemente argilloso, essi hanno un’età che va da 10-15 anni per Polesio e Podere 72, a 40 anni per il Grifola. L’azienda è composta da due poderi adiacenti, per un complessivo di 18 ettari, di cui 15 a vigneti e 3 a ulivi e bosco, da cui si ricavano attualmente 40.000 bottiglie annue di vino. La filosofia dell’azienda quindi è rivolta all’estrema cura dei vigneti per ottenere uve di qualità e per garantire il massimo del prodotto in bottiglia.