Ruggeri Valdobbiadene Prosecco Superiore Vecchie Viti 2020

15,80 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Questo vino, tratto da Vecchie Viti di Valdobbiadene, le più belle e longeve Prosecche, Bianchette, Verdise e Perere, vuole essere un omaggio alla nostra terra e alla memoria degli uomini e delle donne che con le loro mani e il loro cuore la resero unica e feconda.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Giallo paglierino brillante.

Olfatto

Bouquet fruttato e floreale, con profumi di fiori di acacia e, in certe annate, di fiori bianchi di magnolia. Note fruttate di pera, mela e uva spina.

Gusto

In bocca si esprimono prima di tutto le note fresche ed è subito intenso e vellutato al palato, con sentori anche di pesca e frutta a pasta bianca. La complessità è sostenuta da una solida acidità, con una elegante nota sapida nel finale.

Abbinamenti

Ideale per l'aperitivo ma è ottimo anche a pasto, abbinato a piatti di pesce, carni bianche, primi piatti a base di funghi e verdure.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2020
VITIGNI 94% Glera, 2% Verdiso, 2% Bianchetta trevigiana, 2% Perera
ALCOL 12.00
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOCG Conegliano Valdobbiadene Prosecco
TEMPERATURA 6-8
UBICAZIONE Singole viti sparse per tutto il territorio di Valdobbiadene e in particolare da San Pietro, Santo Stefano, Cartizze, Guia
AFFINAMENTO Presa di spuma nella primavera successiva alla vendemmia, per lenta rifermentazione in grandi recipienti chiusi a 14 - 15 °C, con sosta sui lieviti di circa 3 mesi.
VINIFICAZIONE In bianco, cioè in assenza delle bucce alla temperatura controllata di 16 °C.
PERLAGE Fine e persistente.
TIPOLOGIA Spumanti
ZUCCHERO 8.0 g/l

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Gambero Rosso 2013
Gambero Rosso 2014
Gambero Rosso 2018
Gambero Rosso 2019
Veronelli 2013
Veronelli 2014
Veronelli 2018
Veronelli 2019
Wine Spectator 2015 95
Wine Advocated 2015 91
Wine Advocated 2016 91
James Suckling 2018 90
James Suckling 2019 90

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Ruggeri
Anno avviamento: 1950
Ettari coltivati: 28
Nome enologo: Fabio Roversi
Indirizzo: Via Prà Fontana, 4 - Valdobbiadene (TV)
Sito web: www.ruggeri.it

La cantina Ruggeri è stata fondata nel 1950 da Giustino Bisol, la cui famiglia vanta una secolare tradizione nonchè profonde radici nella cultura vitivinicola del territorio di Valdobbiadene. Il toponimo "Case Bisoi" (vale a dire "le Case dei Bisol" ) si trova infatti già nelle mappe più antiche, giusto al centro dell’attuale zona del Cartizze, anticamente denominata Chartice o Gardizze, ove già dal 1542 i Bisol coltivavano la vite, come risulta da documenti censuari. Nell’ottocento Eliseo Bisol lascia traccia documentata della propria attività di distillatore; intorno al 1920 il figlio Luigi, enologo, costruisce una cantina in Montebelluna. Nel 1950 Giustino Bisol, figlio del precedente, fonda in S. Stefano di Valdobbiadene la cantina Ruggeri sorta per valorizzare, con la spumantizzazione, i vini Prosecco e Cartizze. Infine nel 1993 l’intera cantina viene trasferita in un nuovo, ampio e razionale stabilimento. Le uve del Prosecco Superiore DOCG sono tradizionalmente conferite da un centinaio di viticoltori. Quasi tutti possiedono vigneti in comune di Valdobbiadene e 25 dispongono anche di uve di Cartizze. Da segnalare i numerosi vigneti di alto pregio ricadenti nelle storiche frazioni di San Pietro di Barbozza, Santo Stefano e Saccol, da sempre riconosciute come l’apice qualitativo dell’intera denominazione. La Ruggeri possiede un piccolo vigneto di Cartizze e 20 ettari nel vicino Montello, 12 dei quali vitati a Pinot Grigio e Glera (tradizionalmente chiamata Prosecco). Circa un ettaro è dedicato alla Recantina, antico vitigno autoctono a bacca rossa recuperato dopo un lungo lavoro con l’Istituto sperimentale per la Viticoltura di Conegliano. Per far fronte a questo cospicuo impegno vendemmiale la cantina Ruggeri è largamente attrezzata per il trattamento delle uve e in particolare si è dotata di due linee di ricevimento completamente indipendenti e di 5 presse a spremitura soffice al fine di garantire la separazione delle varie provenienze anche nei momenti di maggiore afflusso. Da circa 20 anni la produzione si è stabilmente attestata intorno a un milione di bottiglie l’anno, distribuite per il 60% in Italia e il rimanente in 20 stati esteri.