• Artigianali

  • Lieviti indigeni

  • Biologici

San Valentino Luna Nuova Rubicone Cabernet Franc 2016

41,87 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

L'azienda San Valentino nasce dalla frande passione per la terra della famiglia Mascarin, che nel 1990 decide di intraprendere quest'avventura.
Da sempre obiettivo di questa famiglia è stato quello di sviluppare tutte le potenzialità dei vitigni presenti in questa zona nel rispetto dell'ambiente.
Punto di arrivo di questa filosofia è stata la totale conversione ad agricoltura biologica iniziata nel 2009.

All'interno della loro produzione troviamo il San Valentino Luna Nuova Cabernet Franc 2016, un Cabernet in purezza molto complesso che viene realizzato tramite una vinificazione in acciaio con lieviti indigeni ed affinamento in barriques per 12/18 mesi a cui seguono 12 mesi in bottiglia.

Complesso ma dalla grande personalità.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Rosso rubino.

Olfatto

Frutta rossa con frutti di bosco maturi, con rimandi al tabacco e pepe nero.

Gusto

Corposo, rotondo e ben bilanciato il sorso, gentile nella trama tannica e coerente con il naso, di lunga persistenza.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2016
SISTEMA DI ALLEVAMENTO A spalliera con potatura a guyot.
ALCOL 14.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Manuale

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE IGT Rubicone
TEMPERATURA 16-18
UBICAZIONE Colline di Covignano, Rimini (RN)
TERRENO Argilloso calcareo.
AFFINAMENTO In barriques per 18-20 mesi.
PRODUZIONE ANNUA 0
PIANTE PER ETTARO 5000
VINIFICAZIONE Fermentazione naturale in acciaio con lieviti indigeni.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Veronelli 2014

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: San Valentino Azienda Agricola
Ettari coltivati: 28
Indirizzo: Via Tomasetta, 13 - Rimini (RN)
Sito web: www.vinisanvalentino.com

San Valentino utilizza in vigna le tecniche agronomiche biodinamiche secondo le direttive del famoso agronomo Michel Barbaud: niente prodotti chimici di sintesi, armonizzazione dei valori chimici del terreno seminando in vigna piante che contribuiscono a ristabilire i corretti e naturali valori degli elementi chimici. Ad esempio, tra le vigne, vengono piantati periodicamente ed a rotazione avena, favino, leguminacee in genere che servono ad aggiungere a riequilibrare le componenti organolettiche del terreno in maniera naturale e spontanea.