Selvapiana Chianti Rufina 2020

11,24 €
+-

Descrizione

Dettagli del vino

Il Chianti Rùfina di Selvapiana si ottiene in prevalenza da uve Sangiovese con piccole aggiunte di Canaiolo, Colorino e Malvasia Nera, vendemmiate parzialmente a mano tra la fine di settembre e la prima settimana di ottobre.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso rubino terso dai bagliori granato.

Olfatto

Note di ciliegie e visciole assieme a ricordi di fiori rossi e spezie fini.

Gusto

Bocca fresca, tannini vitali ma disciolti. Buono l'allungo.

Abbinamenti

Primi piatti, pizza, antipasti.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2020
VITIGNI Canaiolo Nero, 95% Sangiovese, Malvasia Nera
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Cordone speronato.
ALCOL 13.50
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Manuale e parte meccanica. Ultima settimana di Settembre e prima di Ottobre.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOCG Chianti
TEMPERATURA 14-16
UBICAZIONE Rufina (FI)
TERRENO Medio impasto, argillo calcareo. Terreni molto ricchi di scheletro, profondi e freschi.
AFFINAMENTO Botti grandi di rovere francese per circa 10 mesi.
PIANTE PER ETTARO 5200-7200
VINIFICAZIONE In vasche di acciaio termoregolate a 28 30 °C. Fermentazione spontanea con lieviti naturali. Frequenti rimontaggi e macerazione per circa 25 giorni.
DECANTAZIONE 1 ora
TIPOLOGIA Rossi
RESA ETTARO 70 q.

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Wine Spectator201491
Wine Spectator201590
Wine Spectator201691
Wine Advocated201393
Wine Advocated201689
James Suckling201593
James Suckling201791
James Suckling201993

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Cantina

Nome: Selvapiana
Ettari coltivati: 58
Indirizzo: Loc. Selvapiana - Rufina (FI)
Sito web: www.selvapiana.it

Selvapiana nasce nel medioevo come torre di avvistamento e difesa della città di Firenze a nord, lungo la valle del fiume Sieve. Trasformata in Villa, nel periodo rinascimentale fu la residenza estiva di nobili famiglie fiorentine e dei vescovi di Firenze. Fu acquistata nel 1826 da Michele Giuntini, banchiere fiorentino di successo e avo dell’attuale proprietario Francesco Giuntini, che ha condotto l’azienda dal 1957 al 1997. Avendo da sempre compreso il valore della zona del Chianti Rufina, con ostinata passione ha profuso grande energia nella sua valorizzazione. Francesco è stato tra i primi in Toscana a produrre vino da solo uve Sangiovese e a legare il vino bandiera dell’azienda ad uno specifico singolo vigneto: Bucerchiale. Nel 1979 ha prodotto la prima annata di Chianti Rufina Riserva Vigneto Bucerchiale. Primo, nel 1978, a dare fiducia, intuendone le grandi capacità, a Franco Bernabei, consulente enologo ormai di fama internazionale. Oggi la proprietà è gestita da Silvia e Federico, figli di Franco Masseti, fattore a Selvapiana dal 1953 al 1990. Silvia e Federico sono stati adottati da Francesco nel 1994 per dare continuità alla propria opera. Selvapiana ha attualmente un estensione di circa 250 ettari di cui 58 ettari a vigneto, 36 ettari a oliveto e 140 a bosco. I terreni di proprietà sono dislocati su tre comuni, Rufina, Pelago e Pontassieve.