• Lieviti indigeni

Tenuta Santa Lucia Albana Albarara 2019

11,69 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 79 EURO

Colore

Giallo paglierino con riflessi dorati e buona brillantezza.

Olfatto

All'olfatto è fine e intenso con riconoscimenti di note di fiori gialli: ginestra, camomilla selvatica, e frutti gialli maturi.

Gusto

Vino secco ed equilibrato, rotondo e caldo, ben supportato da un piacevole fresco e sapido finale.

Abbinamenti

Insalate di pesce, risotto ai frutti di mare, piatti di pasta con salse a base di pesce, di formaggi o di verdure, frittate e omelette, carni bianche, bolliti, formaggi fermentati.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2019
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Impianto a spalliera con potatura Guyot.
ALCOL 14.00
FORMATO 0,75 L Standard
RACCOLTO Vendemmia a mano in piccole casse ? inizio di Settembre.

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE DOCG Romagna Albana
TEMPERATURA 12-14
UBICAZIONE Mercato Saraceno (FC)
TERRENO Sabbioso calcareo con vene tufacee.
AFFINAMENTO 12 mesi in tini d'acciaio sui propri lieviti, con movimentazione delle fecce fini, 12 mesi in bottiglia.
PRODUZIONE ANNUA 0
PIANTE PER ETTARO 3500
VINIFICAZIONE Accurata selezione delle uve sia sulla pianta sia in cantina, con particolare attenzione all'integrità dei grappoli portati alla cernita manuale, spremitura dell'intero grappolo, breve decantazione statica del mosto a freddo, fermentazione spontanea con lieviti indigeni.
TIPOLOGIA Bianchi
RESA ETTARO 1.5 kg

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
Gambero Rosso 2018
Veronelli 2016

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Tenuta Santa Lucia
Ettari coltivati: 100
Indirizzo: Via Giardino, 1400 - Mercato Saraceno (FC)
Sito web: www.santaluciavinery.it

Tenuta Santa Lucia nasce come azienda agricola a fine anni ’60, circa 100 ettari di cui 15 a vigneto, posizionati a 250 m slm, nel cuore della Romagna. In quel periodo la produzione era a 360°: dai cereali alla carne, dal latte alla frutta al vino… Si puntava all’autonomia. Si decide a fine anni ’90 di specializzarsi nel settore vitivinicolo. “L’idea aziendale, la filosofia, portata avanti da me e dai miei collaboratori e? quella di realizzare prodotti fortemente caratterizzati e legati al territorio da cui provengono. Per questo, la scelta di coltivare e trasformare vitigni autoctoni come il Sangiovese, l’Albana, il Famoso, il Centesimino: piante che per centinaia di anni sono state coltivate in questi territori, senza subire l’influenza dei vitigni internazionali.” Paride Benedetti