Venturini Baldini Lambrusco Montelocco 2020

7,69 €
+ -

Descrizione

Dettagli del vino

Venturini Baldini è stata una delle prime aziende ad ottenere la certificazione biologica che oggi è una delle pribìncipali caratteristiche per cui è conosciuta. All'interno della sua produzione il Lambrusco Montelolocco impersonifica quellla frizzantezza tipica della sua terra. Il suo gusto semi-secco con un live tannino lo rendo ideale a tutto pasto e con primi piatti elaborati.

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI AI 49 EURO

Colore

Rosso rubino con sfumature violacee.

Olfatto

Profumi riconoscibili di erbe aromatiche e amarene succose.

Gusto

Semi-secco fresco con tannini lievi.

Abbinamenti

Da tutto pasto, in particolare con primi piatti succulenti come ravioli di carne burro e salvia.

Dettagli

Caratteristiche

ANNO 2020
ALCOL 11.00
FORMATO 0,75 L Standard

Dettagli

Informazioni

CLASSIFICAZIONE IGT Emilia o dell?Emilia
TEMPERATURA 6-8
UBICAZIONE Roncolo di Quattro Castella (RE)
TERRENO Argilloso sabbioso.
VINIFICAZIONE In rosso con fermentazione a temperatura controllata.
TIPOLOGIA Spumanti
RESA ETTARO 100 q.
ZUCCHERO 16.0 g/l

Dettagli

Premi

ESPERTO ANNO VOTO
ESPERTO ANNO VOTO
James Suckling 2018 90

Recensioni degli utenti:

Non ci sono ancora recensioni per questo vino. Facci sapere la tua opinione!

Nome: Venturini Baldini
Anno avviamento: 1976
Ettari coltivati: 30
Nome enologo: Carlo Ferrini
Indirizzo: Via F. Turati, 42 - Roncolo di Quattro Castella (RE)
Sito web: www.venturinibaldini.it

La linea pedecollinare è il luogo più fortunato d'Emilia, dove il microclima consente al sole di vincere la nebbia d'inverno e al fresco verde di temperare le calure estive. Proprio qui, in vista delle Quattro Castella, nel 1975 abbiamo fondato la nostra azienda agricola, distesa sul fianco della collina di Roncolo. Le vigne occupano oltre un quarto dell'intera tenuta disposta tutt'attorno ad una villa padronale del Seicento. Il territorio in cui si trova la nostra azienda si estende da 170 fino a 370 metri di quota. Dalla metà degli anni Settanta del Novecento abbiamo poi cercato di curare al massimo la difesa degli aspetti naturalistici in tutti i 150 ettari, divisi per un quarto a vigneto e tre quarti a bosco e prati naturali. È proprio questa la caratteristica più importante da rilevare: trovare i vigneti frammisti a boschi con querce secolari, alberi da frutto, praterie brade in cui scorrazzano liberamente il capriolo, la volpe, la lepre, la donnola o il tasso, altro non è che un indice della salubrità dell'ecosistema locale. Non a caso l'azienda confina senza soluzione di continuità con il Parco di Roncolo, una verde area protetta che abbraccia alcuni boschi nell'estremità orientale del comune di Quattro Castella.