I migliori vini botti scolme (solera)

Il Metodo Solera, o semplicemente Solera, è un metodo di invecchiamento ossidativo in cui il vino, o il distillato, viene fatto riposare in file di botti di rovere ciclicamente e parzialmente travasate e rabboccate.
Il sistema solera prevede la creazione di piramidi di botti: viene creata una fila inferiore di botti, chiamata appunto Solera, ossia la fila di botti che si poggia sul suolo,sopra di questa verrà inserita la seconda fila di botti appoggiate tra una botte e l'altra della fila inferiore.
E, così, verrà creata anche una terza fila di botti. Ma cos'ha di tanto eccezionale questo metodo? La caratteristica del metodo solera è che le file di botti, da quella in cima a quella che poggia sul pavimento, vengono messe in comunicazione tra loro e con un sistema di travasi, si passano il vino contenuto da una botte all'altra; in pratica il vino passa dalla botte più in alto a quella più in basso.
Le peculiarità di questo metodo sono che le botti sono piene solo al 75% e le botti solera, ossia quelle poggiate al suolo e dalla quale si spilla il vino, non vengono mai svuotate, così facendo le annate che vengono mano mano introdotte si mischieranno nella botte.
Alla degustazione, questo sistema di affinamento, definito dinamico, permette di ritrovare sentori tipici dei vini giovani uniti ai sentori di vini invece molto invecchiati. Ecco la vera forza del metodo solera.