Vini con lieviti indigeni o autoctoni

In pratica senza questi non esisterebbe il vino.

Tradizionalmente i lieviti nelle cantine svolgono il compito di “mangiare” lo zucchero presente nel mosto per trasformarlo in alcool ed anidride carbonica.

Nelle produzioni naturali si utilizzano lieviti indigeni perché danno la possibilità di ottenere vini più veri e tipici a differenza di quelli selezionati ed utilizzati nella produzione industriale che darebbero vita a profumi diversi rispetto a quelli presenti in natura.

L'utilizzo di lieviti indigeni permette la salvaguardia della naturalezza e della tipicità del vino.