I migliori vini rifermentati (SUR-LIE/FONDO)

Negli ultimi tempi si sente molto parlare del Metodo Ancestrale, che affonda le radici nelle tradizioni del passato.
Il metodo ancestrale è un metodo di vinificazione che serve alla produzione di vini con le bollicine.
Champagne? Franciacorta? Prosecco? Niente di tutto questo, anche se il metodo champenois (il metodo con il quale si produce lo champagne) è il metodo che più si avvicina.
Il metodo consiste in una leggera pressatura delle uve per estrarre i lieviti autoctoni presenti sui grappoli, seguita da una fermentazione in acciaio inox a bassa temperatura per bloccare la fermentazione.
Il metodo Ancestrale prevede la fermentazione SUR LIE, ossia sui lieviti, in quanto (a differenza del metodo champenois) non viene fatta la sboccatura, ossia la fase in cui si eliminano i lieviti che si depositano verso il tappo, e per questo il vino risulta spesso torbido.